Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Van de Brom (ex tecnico Vitesse): “Roma più forte, ma Openda segna a tutti”

DIRKSHORN, NETHERLANDS - JULY 7: coach John van den Brom of AZ Alkmaar  during the Club Friendly   match between AZ Alkmaar v FC Midtjylland at the VV Dirkshorn on July 7, 2018 in Dirkshorn Netherlands (Photo by Ed van de Pol/Soccrates/Getty Images)

"Gli olandesi hanno un bel gruppo e stanno vivendo un ottimo momento. Finirà 1-1", le altre parole dell'allenatore

Redazione

John van den Brom, ex allenatore del Vitesse, è intervenuto sulle frequenze a Teleradiostereo per commentare la doppia sfida, valida per gli ottavi di Conference League, tra Roma e Vitesse 

Quali sono i punti di forza del Vitesse e quale tipo di squadra troverà la Roma?

“Il campionato olandese è molto interessante, soprattutto per i giovani calciatori. Anche nel Vitesse ce ne sono parecchi e l’allenatore, di nazionalità tedesca, sta costruendo un bel gruppo. Più che i singoli, il punto di forza degli olandesi è lo spirito di gruppo che riescono a mettere soprattutto nelle partire europee”.

Sappiamo che i tifosi del Vitesse sono molto caldi. La Roma troverà uno stadio ostile, sarà difficile giocare lì?

“Lo stadio sarà pieno, è uno stadio speciale dove si può giocare sia all’aperto che al chiuso. C’è grande attesa per questa gara poiché la Roma viene da un campionato superiore ed ha un grande allenatore. Ci sarà grande entusiasmo”.

Cosa ne pensa di Mourinho?

“È lo Special One. C’è grande rispetto per la sua storia e i suoi successi. Ha inciso in tutte le squadre che ha allenato, costreundo grandi gruppi vincenti”.

Un’opinione su Karsdorp e Kluivert?

“Il problema di Kluivert è stato lasciare l’Ajax molto giovane per venire alla Roma. Ma ora sta facendo ottime cose a Nizza, è un ottimo giocatore. Credo che sarà riscattato dal club francese dove sta esprimendo le sue qualità, penso sia la soluzione migliore soprattutto per il ragazzo. Anche Karsdorp è un ottimo calciatore, lo conosco bene: rende molto bene come esterno con un centrocampo a 5. In Olanda si gioca poco con la difesa a 3, ma il Vitesse utilizza questo modulo. Perciò sarà interessante giovedì vedere a confronto due squadre con lo stesso sistema di gioco”.

Qual è il segreto delle squadre olandesi che riescono a scoprire così tanti talenti?

“La prima motivazione è strettamente economica e legata al budget dei club che sono stimolati nel cercare nelle Academy i talenti e crescerli in casa propria. Le stesse Academy hannno strutture all’avanguardia che permettono di lavorare in condizioni ottimali. Ma soprattutto i giovani in Olanda giocano da subito, sin da giovani, e hanno la possibilità di maturare in fretta”.

Come finisce la partita di giovedì?

“Credo possa finire 1-1. La Roma ha più qualità ma in questo momento il Vitesse vive un ottimo momento e attenzione a Openda, può fare gol a chiunque”.