Valverde: “La Roma non è una sorpresa. Messi sta meglio”. Jordi Alba: “Abbiamo grande rispetto” – FOTO

Le voci dei Blaugrana alla vigilia della sfida del Camp Nou

di Redazione, @forzaroma

Roma e Barcellona scaldano in motori in vista della sfida di Champions di domani. I giallorossi saranno al Camp Nou questa sera (conferenza stampa con Di Francesco e Fazio alle 17.30), mentre il tecnico dei catalani Valverde e il terzino spagnolo Jordi Alba, hanno parlato questo pomeriggio dal centro di allenamento Gamper.

JORDI ALBA IN CONFERENZA STAMPA

“In questa stagione penso che siamo stati senza subire gol per molte partite. E ‘un dato importante per noi perché abbiamo quasi sempre segnato e mantenere la porta imbattuta è molto importante e in più nella doppia sfida giochiamo la prima in casa”.

Siete favoriti?
Siamo consapevoli di avere una grande squadra e se giochiamo al nostro livello possiamo vincere chiunque, ma la Roma è una grande squadra, molto compatta, che nella fase a gironi ha chiuso davanti a Chelsea e Atlético, e dobbiamo trarre vantaggio dal fattore campo per vincere”.

Il contratto di Umtiti?
Sam è cresciuto molto da quando è arrivato qui, è un grande giocatore che si impegna e l’argomento del suo contratto è una questione tutta sua. È chiaro che vogliamo che resti.

E’ uno dei reduci del triplete con Luis Enrique, ha la sensazione che si potrà ripetere quest’anno?
Le sensazioni sono ancora migliori rispetto allo scorso anno perché siamo in finale di Coppa del Re, abbiamo un buon vantaggio in campionato e in Champions League dobbiamo vedere come andrà a finire. Anche sarà molto difficile. Ma le sensazioni della squadra sono molto positive. Conosciamo già le potenzialità del nostro attacco, ma anche in difesa le sensazioni sono molto buone.

La nazionale?
Il risultato di Spagna-Argentina è ingannevole, al Mondiale sarà tutto molto diverso, siamo superiori ma non come ha indicato quel risultato, come noi avevano tante assenze. Voglio solo dire a chi critica Messi: dobbiamo ringraziare Dio perché gioca con noi al Barça e ci rende tutti migliori”.

Il recupero di Busquets?
È molto importante, Busquets dà equilibrio alla squadra, è molto importante per noi, con la palla ai piedi è il numero 1.

Il precedente di anni fa, con la vittoria per 6-1?
Non penso che quel risultato si ripeterà, la Roma è una squadra molto più compatta ed è cresciuta molto. Ma anche noi siamo più compatti, sarà difficile.

Parlate di triplete nello spogliatoio?
No, non stiamo parlando di triplete nello spogliatoio, le sensazioni sono molto buone ma ci sono ancora molte partite per raggiungere un obiettivo simile

Stasera la Juve sfida il Real, vi aspettate favori dai bianconeri?
Onestamente non mi interessa, suppongo che qualsiasi club voglia battere il Real e viceversa. Vedrò comunque la partita, cosi come quella del Siviglia.

L’assenza di Cengiz Under?
È un ottimo giocatore, un peccato per la sua squadra ma meglio per noi.

VALVERDE IN CONFERENZA STAMPA

La sorprende vedere la Roma tra le prime 8 d’Europa?
Guardando le partite della fase a gironi non è tanto una sorpresa, perché ha giocato molto bene e in campionato sta facendo bene, è una buona squadra che fa un gioco offensivo ed è molto solida in difesa. Dubito che si risolva tutto nella partita d’andata, dobbiamo fare due buone partite per passare il turno.

Busquets?
Ieri si è allenato in parte in maniera importante e penso che oggi starà meglio e anche domani, per noi è un giocatore importante. Lui e Messi sono giocatori fondamentali.

Il futuro di Iniesta?
Non ho attuato alcuna strategia per condizionarlo sul suo futuro, la sua è una decisione personale.

Favoriti?
Dicono che lo siamo noi, ma la verità è che è il campo a decidere. Rispettiamo molto la Roma.

Suarez poco motivato?
Non credo, non esistono partite prive di motivazioni. Domani lo sarà come sempre.

Cosa la preoccupa della Roma?
Hanno un buon gioco e sono bravi a pressare alti. Dobbiamo cercare di difenderci bene e dominare il loro gioco.

Alisson?
Non me ne intendo molto di portieri, è un grande portiere ma non so fino a che livello. Non so se sia meglio o peggio di ter Stegen, noi siamo molto contenti di averlo.

Il Camp Nou?
Mi aspetto lo stesso stadio che ci ha sostenuto contro il Chelsea.

Il futuro di Umtiti?
Non ho ascoltato le sue parole, so solo che per noi è un giocatore importante. Siamo contenti di lui e spero possa restare con noi per altri anni.

Obiettivi?
Vogliamo vincere titolo ma per ora non abbiamo fatto ancora nulla, qualcosa sarà deciso in questo mese. Abbiamo già una finale da disputare (Coppa del Re, ndr), l’idea è quella di andare avanti in ogni competizione.

La partita contro il Siviglia?
Non abbiamo interpretato bene il match, soprattutto la fase difensiva. Il talento dei nostri giocatori ci ha permesso di rimontare.

Messi?
Se sarà convocato, giocherà. Rispetto agli altri giorni sta meglio.

Le critiche dall’Argentina a Messi?
Non so cosa accada in Argentina, so solo che Messi è nella storia ed è un giocatore unico al mondo.

Roma pericolosa perché italiana?
Il fatto che sia una squadra italiana dà certamente tante garanzie sulla sua competitività.

VALVERDE A BARCELLONA TV

“Ci siamo allenati ieri e stiamo bene, vogliamo passare. Queste partite a eliminazione diretta possono essere decise da qualsiasi fattore, sarà importante la strategia in attacco e in difesa. La Roma ha giocatori importanti e noi dovremo difenderci bene e sfruttare la nostra tattica. Domani è solo il primo round. Sono emozionato, questo è un mese importante per noi, abbiamo due partite in campionato e questa di Champions League, andare in semifinale sarebbe un premio importante per noi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy