Valladolid, Verde: “Giocare in Spagna il mio sogno. A Roma non c’era spazio”

Valladolid, Verde: “Giocare in Spagna il mio sogno. A Roma non c’era spazio”

L’esterno ora in Liga: “Sono andato via per crescere. Quando ho ricevuto la chiamata non ho avuto dubbi”

di Redazione, @forzaroma

Daniele Verde, attaccante del Valladolid in prestito dalla Roma, ha rilasciato alcune dichiarazioni sul proprio futuro. Queste le sue parole riportate da AS.

“Qui mi sento bene, come se fossi a casa. Fin da piccolo ho sempre desiderato di vivere in Spagna e perciò spero che a fine stagione il club mi riscatti perché mi piace come mi tratta la gente. Non appena il Valladolid mi ha chiamato in estate non ho avuto dubbi. Avevo ricevuto alcune offerte da squadre francesi e alcune italiane, ma stavo aspettando che arrivasse un’offerta dalla Spagna, perché la Liga è il campionato dove mi è sempre piaciuto giocare. Dall’Italia vedevo le partite, le squadre e il paese. Voglio vivere qui”.

Poi un passo indietro alla Roma: “Perché non ho trovato più spazio? Non lo so, davvero. Nei grandi club arrivano giocatori importanti mentre quelli come me crescono nelle giovanili, funziona così. Non so perché, però molti giocatori del vivaio poi vengono ceduti in prestito. Era una situazione che non mi piaceva, voglio crescere e diventare un giocatore importante e per questo me ne sono andato”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy