Valencia-Roma, Pjanic: “Stiamo meglio fisicamente. E’ stata una bella prova contro un avversario non facile. Dzeko non vede l’ora di stare con noi”

“Fa piacere ritrovare il nostro gioco e quindi rischiare per giocare la palla. La squadra penso si sia divertita sul campo stasera. Dobbiamo fare meglio lo ripeto ma c’era un po’ di stanchezza dalla partita di tre giorni fa”

di Redazione, @forzaroma

Al termine del match vinto per 3 a 1 dalla Roma contro il Valencia, è intervenuto ai microfoni di Roma Tv il centrocampista giallorosso, Miralem Pjanic. Queste le sue parole:

Bella partita, bella vittoria, la Roma ha giocato a calcio. Il Valencia è regina del mercato.
Sì sicuramente è stata una buona squadra, ma la cosa importante è che fisicamente stiamo meglio. Volevamo fare pressing per ritrovare un gioco che negli ultimi mesi è mancato. Il Valencia ha pressato molto, abbiamo rischiato ma abbiamo anche creato occasioni e fatto bene. Potevamo fare meglio, abbiamo rischiato un po’ troppo, ma complessivamente la partita è stata positiva, contro un avversario non facile.

A volte troppo sicuri di voi stessi?
Fa piacere ritrovare il nostro gioco e quindi rischiare per giocare la palla. La squadra penso si sia divertita sul campo stasera. Dobbiamo fare meglio lo ripeto ma c’era un po’ di stanchezza dalla partita di tre giorni fa. Il campionato si avvicina e dobbiamo essere pronti, ma quella di stasera è stata una partita positiva per tutti noi.

L’arrivo di grandi giocatori e l’aumentare della competitività può essere uno stimolo importante? Tu e Dzeko non avete mai nascosto la vostra amicizia: con quale modo secondo te Edin può rendere al meglio?
Dzeko come mi ha detto si metterà a disposizione del gruppo, poi sarà il mister a scegliere. Ci sentiamo da un po’ e lui era molto convinto di venire qua. E’ molto motivato e non vede l’ora di stare con noi. Ci darà una grande mano perché è molto motivato e molto bravo. Così anche gli altri: questa concorrenza ci serve, è solo positiva. Abbiamo tante competizioni e se vogliamo competere e avvicinarci alla Juve abbiamo bisogno di giocatori di livello. C’è tanta concorrenza ma in una grande squadra è per forza così.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy