Un libro esplora il segreto di Zeman

di Redazione, @forzaroma

Qual è il segreto di Zdenek Zeman? Da sempre, dietro la nube di fumo dell’immancabile sigaretta, lo avvolge un alone da eroe popolare. Eretico, talebano, comunista, terrorista, idealista, perdente di successo, folle, geniale, esaltante: di lui, come allenatore e come uomo, si è detto tutto e il contrario di tutto. Esce ora, per i tipi di Castelvecchi, Zemanologia un libro scritto a quattro mani dai giornalisti Massimiliano Palombella e Francesca Spaziani Testa che traccia, avvalendosi di materiale inedito, il profilo dell’allenatore e del personaggio carismatico.   Per la prima volta vengono svelati tutti i dettagli delle sue leggendarie preparazioni atletiche, con le tabelle di allenamento e i carichi di lavoro giornalieri, e alcuni dei suoi formidabili schemi d’attacco, con i movimenti di ogni singolo calciatore nella fase offensiva del suo particolarissimo 4-3-3. Ma se Zeman è Zeman non è solo perché fa giocare bene le sue squadre o perché i suoi attaccanti sono sempre quelli che segnano più gol.   Ecco allora le sue battaglie coraggiose e solitarie contro i mali del calcio – dal doping, a Calciopoli, alle scommesse – la favola del Foggia dei miracoli, l’avventura sulle panchine di Roma e Lazio, le stagioni meno fortunate, i tanti calciatori giovanissimi e sconosciuti che ha trasformato in campioni. “Io faccio il calcio che piace al popolo”, dice di se stesso Zeman. E l’entusiasmo stellare provocato dal suo inatteso ritorno alla Roma dopo tredici anni conferma in pieno tutto l’appeal inossidabile della ricetta boema. I tifosi sembrano averlo aspettato segretamente, in cuor loro, per tutto questo tempo. Con lui la gente rivive lo stupore infantile, la gioia sfrenata di correre dietro un pallone, il senso di libertà senza limiti. Si torna a Zemanlandia, sull’isola che non c’è. Il libro verrà presentato lunedì 29 alle 18 alla libreria KOOB di via Luigi poletti 2  

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy