Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Tudor: “Abbiamo dominato la partita. Mourinho si è complimentato con noi”

Getty Images

Le parole dell'allenatore

Redazione

Il Verona ha visto sfumare il doppio vantaggio nel secondo tempo, Tudor si è espresso in merito dopo il fischio finale. Queste le sue parole:

TUDOR A DAZN

Questo pareggio è merito della Roma o demerito del Verona? Non lo so, penso che abbiamo fatto una grande partita, c'è rammarico per non aver vinto pur avendo dominato tutta la partita tranne gli ultimi 20 minuti. Hanno spinto un po' e preso il pareggio, ma resta la nostra bella prestazione contro la Roma. Facciamo i complimenti a loro e andiamo avanti.

Partite molto bene e poi fate fatica. Qual è il problema? Io penso che ci sono poche squadre che stanno meglio di noi fisicamente ed è una forza nostra. Quando sei in vantaggio le dinamiche della partita cambiano. Loro spingono, magari ti accontenti. Poi giochi a casa contro di loro all'Olimpico, non è facile. Abbiamo comandato per 70 minuti e questo deve renderci orgogliosi: siamo venuti qui e abbiamo preso un punto.

Rifaresti i cambi di Caprari e Simeone? Sembra che con due cambi è cambiata anche la partita e abbiamo preso gol. Ma magari l'avremmo presi ugualmente... Volevo anticipare il nostro calo e mettere due calciatori freschi che ci avrebbero dato compattezza. Siamo contenti, ci sono 12-13 partite. Giochiamo sempre nello stesso modo per vincere, a volte viene bene e altre no

Lo schema sul gol? È bello, fa piacere. Raramente riescono bene, è importante. L'abbiamo preparato durante la settimana e siamo contenti.

Ci racconti Tameze? Sta facendo una stagione straordinaria. Sta bene, sempre meglio e non è facile. È un ragazzo umile che lavora duramente, ha una gamba importante per entrambe le fasi. Ha messo a segno anche qualche gol, è un ragazzo d'oro. Sono contento anche per lui.

Corsa per l'Europa? Rispondo sempre allo stesso modo. La programmazione, la classifica sono robe da giornalisti. A noi non dà niente. L'unica cosa che paga è il lavoro settimanale per la prossima partita. Penso al presente, come migliorare la squadra. I risultati devono essere la conseguenza.

Ha detto qualcosa a Mourinho? Ha fatto i complimenti, ha detto "Grande partita". Siamo contenti, dai.

TUDOR IN CONFERENZA STAMPA 

Senza Caprari e Barak il Verona si è abbassato ed è cambiata la partita. Io faccio i complimenti ai miei ragazzi, hanno fatto una partitona in casa della Roma dominando per 70 minuti. Bisogna partire così, poi si può parlare di altre cose. Eravamo 2-0 e volevo mantenere il pressing alto allo stesso livello, pensavo fossero stanchi. Poi abbiamo preso gol, sembra per colpa dei cambi ma invece non è così, perché se escono loro non vuol dire che dobbiamo prendere gol per forza. Perché la Roma è forte e spinge ancora più forte essendo sotto, cambiano le dinamiche in una partita. Poi non sappiamo come sarebbe andata. Dove si cambia la partita è sui gol, non sui cambi, magari ai tifosi e ai giornalisti sembrano i cambi.

Come hai visto il secondo gol della Roma? Eravamo in 2-3, non siamo usciti bene in blocco. Sono dettagli importanti, ma non l'ho ancora visto bene.

Vi mancano tre punti alla salvezza? Non so quanti ne servono, lo scorso anno erano 34 e ora siamo a 37. Però è una bella sensazione oggi, perché quando vieni in casa della Roma e hai rammarico per non aver vinto vanno fatti i complimenti ai ragazzi. Ora prepariamoci al Venezia.

Speranze per qualcosa in più della salvezza? Io ho speranze per una bella partita domenica in casa col Venezia.

Mourinho espulso e incavolato prima le ha stretto la mano facendole i complimenti. Mi ha fatto i complimenti, un bel gesto fatto dal numero uno come lui fa sempre piacere.

Sorpreso da Volpato e Bove? Non li conoscevo, ero nella partita, non notavo questi dettagli. Ho visto gli 11 titolari della Roma e sono tanta roba, quindi faccio i complimenti ai miei e dobbiamo essere orgogliosi.