Trigoria, defaticante per chi ha giocato ieri. Individuale per Fazio, Totti e Emerson

I giallorossi tornano in campo per preparare il match di domenica sera contro il Bologna

di Redazione, @forzaroma

La Roma torna il campo dopo la vittoria di Europa League contro l’Austria Vienna che ha ipotecato il passaggio del turno. A Trigoria i giallorossi cominciano la preparazione in vista del match di domenica sera contro il Bologna all’Olimpico per la dodicesima giornata di campionato. Da valutare le condizioni di Federico Fazio al centro della difesa.

INFORTUNATI

Alessandro Florenzi: rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Stop di 4 mesi.

Mario Rui: lesione di alto grado del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Stop di 2 mesi.

Thomas Vermaelen: pubalgia. Stop da valutare.

Moustapha Seck: distorsione alla caviglia sinistra. Stop di 7 giorni.

Francesco Totti: affaticamento muscolare al flessore sinistro. Stop da valutare.

Kostas Manolas: frattura del setto nasale. Stop di 15 giorni.

Emerson Palmieri: risentimento muscolare al polpaccio della gamba sinistra. Stop da valutare.

CRONACA ALLENAMENTO

Ore 15.50 – Fazio continua il lavoro individuale dividendosi tra palestra e campo insieme a Nura, Mario Rui, Vermaelen e Seck. Solo palestra invece per Totti, Emerson Palmieri e Manolas.

Ore 15.27 – Lavoro individuale per Fazio, Totti e Emerson Palmieri.

Ore 14.47 – La squadra è attualmente impegnata nel riscaldamento in palestra. In seguito i giallorossi si sposteranno sul campo dividendosi in due gruppi: chi ha giocato ieri effettuerà un lavoro defaticante, il resto della squadra sarà impegnato invece in una seduta tecnico-tattica. Da valutare le condizioni di Fazio e di Totti, con il capitano che come riporta Roma Tv potrebbe dare forfait anche per il match di domenica.

PROBABILE FORMAZIONE

Contro il Bologna tornerà tra i pali Szczesny, mentre in difesa tanto dipenderà dalla presenza o meno di Fazio, che oggi non ha però lavorato in gruppo. Dalla disponibilità dell’argentino dovrebbe dipendere quindi anche la posizione in cui verrà schierato De Rossi, se in quella tradizionale di centrocampo o di nuovo in difesa magari al fianco di un Ruediger che giocherebbe la terza partita in 7 giorni dopo il ritorno dall’infortunio.

Roma (4-2-3-1): Szczesny; Bruno Peres, De Rossi, Ruediger, Juan Jesus; Strootman, Paredes; Salah, Nainggolan, Perotti; Dzeko.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy