Totti salva Spalletti: Roma in semifinale di Coppa Italia con la Lazio – FOTO

I giallorossi concedono tanto a un ottimo Cesena, passano in vantaggio con Dzeko ma si fanno recuperare da Garritano: nei secondi finali del recupero il capitano regala un doppio confronto da brividi

di Francesco Iucca, @francescoiucca

STADIO OLIMPICO, dal nostro inviato – La Roma scende in campo da strafavorita, contro un Cesena quartultimo in Serie B, e con già l’acquolina in bocca di un doppio derby con la Lazio in semifinale. Rientrano Alisson e Manolas con Totti e Mario Rui dall’inizio, mentre Dzeko e Nainggolan si accomodano in panchina. Nei primissimi minuti di gara i giallorossi costruiscono un paio di occasioni con El Shaarawy e Manolas, ma poi i romagnoli cominciano a prendere campo e fiducia. Al 17′ Spalletti però deve già ricorrere alla prima sostituzione per un infortunio muscolare a Perotti: fuori l’argentino, dentro Dzeko. La Roma soffre il Cesena, che va vicinissimo al clamoroso vantaggio prima con un palo di Kone, poi con una doppia grande occasione per Rodriguez che costringe Alisson agli straordinari. La squadra di Spalletti è statica, in attacco come a centrocampo, soffre le scorribande di Renzetti a sinistra e si fa prendere spesso dalle infilate alle spalle dei difensori da parte dei due attaccanti avversari. Il Cesena non trova grande opposizione in mezzo al campo e sugli esterni con Peres ed El Shaarawy spesso impegnati in personalismi eccessivi: diventa quasi un monologo bianconero. Una Roma troppo brutta per essere vera: non basta il solo Totti ad illuminare con qualche giocata delle sue e un tacco particolarmente ispirato. Il disappunto dei 26mila dell’Olimpico al duplice fischio di Maresca è più che meritato.

RADJA CAMBIA LA ROMA – Nell’intervallo Spalletti corre ai ripari e inserisce subito Nainggolan al posto di Juan Jesus passando alla difesa a 4: la Roma magicamente sembra avere un’anima. I giallorossi però continuano a subire sulle fasce, anche e soprattutto a causa del neoentrato Garritano, posizionato proprio al cospetto di un Bruno Peres che in fase difensiva concede sempre qualcosa. Manolas tra le nuvole, Alisson incerto. Camplone ci crede e Rodriguez continua a tenere impegnati i due centrali facendo il centravanti alla vecchia maniera, ma la qualità dei capitolini inevitabilmente prende il sopravvento. Paredes è un fantasma, ma Nainggolan e Dzeko entrano in partita e macinano occasioni: sono 2 nel giro di un paio di minuti quelle per il bosniaco, che prima trova un Agliardi miracoloso e poi sbaglia in corsa colpendo con la coscia un assist al bacio di Totti. Al 68′ la terza chance è quella buona: azione meravigliosa orchestrata sull’asse Totti-Nainggolan-Strootman-Nainggolan-El Shaarawy-Dzeko. Tutta di prima.

CESENA STOICO, CI PENSA TOTTI: È DERBY – Sembra una partita finalmente in discesa per la Roma, poi al 73′ la doccia gelata. Cross dalla trequarti di Balzano, Alisson esce per bloccare ma si scontra con Manolas: il pallone scappa, Garritano non si fa pregare e buca la porta del brasiliano per il pareggio. I giallorossi reagiscono, è sempre Totti a guidare: il capitano ci prova su punizione, Agliardi vola. Il Cesena fa densità in mezzo al campo, sempre più difficile trovare spazi. Una Roma slegata, senza capo né coda non crea più pericoli: al 95′ è 1-1, ma l’ultima parola è sempre del numero 10. Sull’ultima azione del match prima dei supplementari, Agliardi esce in area su Strootman: per Maresca è calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Francesco Totti che non sbaglia e al 97′ porta la Roma in semifinale: sarà doppio derby con la Lazio da brividi, ma che fatica!

[opta title=”Roma-Cesena” widget=”temporeale” competition=”259″ season=”2016″ team=”121″ use_current_match_day=”true” show_layout=”full”]

TABELLINO

Roma-Cesena 2-1
Marcatori:
68′ Dzeko, 73′ Garritano, 95′ Totti (rig.)

ROMA (3-4-2-1): Alisson; Ruediger, Manolas, Juan Jesus (45′ Nainggolan); Mario Rui, Paredes, Strootman, Bruno Peres; Perotti (21′ Dzeko), El Shaarawy (82′ Emerson Palmieri); Totti.
A disp.: Szczesny; Lobont, Fazio, Vermaelen, De Rossi, Gerson, Grenier.
All.: Spalletti.

CESENA (3-5-2): Agliardi; Perticone, Ligi, Rigone; Renzetti, Konè, Vitale, Laribi (57′ Garritano), Balzano; Ciano (72′ Cocco), Rodriguez (85′ Panico)
A disp.: Bardini, Pompei, Setola, Di Roberto, Schiavone, Gasperi
All.: Camplone.

Arbitro: Maresca
Assistenti: Fiorito-Longo
Quarto Uomo: Calvarese

NOTE Ammoniti: 45′ Laribi, 69′ Garritano, 84′ Rodriguez, 92′ Manolas Spettatori: 26.204

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. noel - 4 anni fa

    La Roma passa il turno ma onore al Cesena non certo alla Roma.

    Apparte il capitano e Dzeko per il loro impegno, non meritano la sufficenza tutti gli altri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. noel - 4 anni fa

    Primi 45 minuti: Roma inguardabile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy