Totti in dubbio per l’Atalanta. Oltre mille i giallorossi a Bergamo. Palmieri: “Inizia un mese di finali”

Problema all’anca per il numero 10: sarà valutato nei prossimi giorni. La Lega è sicura: no al derby alle 12.30

di Guendalina Galdi, @Guend4lina_G

La pausa ormai è archiviata e Luciano Spalletti oggi a Trigoria ha ritrovato quasi tutti i suoi nazionali. Mancano soltanto Alisson e Iturbe, che torneranno nella capitale domani e la Roma sarà di nuovo al completo. Oggi, seduta pomeridiana per i giallorossi: focus tattico insieme ai nazionali, lavoro di scarico per De Rossi e individuale per Francesco Totti. Proprio il numero 10 è in dubbio per la trasferta di Bergamo contro l’Atalanta. Un problema all’anca destra l’ha fatto nuovamente fermare e domani sarà a Trigoria ad allenarsi mentre il resto della squadra potrà godere del giorno di riposo concesso da Spalletti. I prossimi due giorni comunque saranno decisivi per valutare le condizioni di Totti e sapere se potrà essere arruolabile per il prossimo impegno di campionato. Intanto anche la squadra di Gasperini si è allenata oggi: seduta tecnico-tattica a Zingonia e poi partitella a campo ridotto. Differenziato per Cabezas, Konko e Suagher.

TRA CAMPIONATO E MERCATO – Sono oltre mille i biglietti già venduti per il settore ospiti. Bergamo dunque si prepara ad accogliere all’Atleti Azzurri i tifosi giallorossi e quella contro l’Atalanta è una sfida che spesso ha visto le due squadre ‘alleate’ fuori dal campo. Sul terreno del calciomercato infatti sono diversi i giocatori che hanno animato questo asse: da Zukanovic, passato ai nerazzurri l’estate scorsa, fino a D’Alessandro e Toloi per arrivare poi a potenziali colpi futuri come Mattia Caldara e Andrea Conti (due profili che piacciono a Trigoria). Mercato a parte, l’Atalanta sta attraversando un buon momento di forma; Kurtic però vuole che i suoi mantengano i piedi per terra e l’ha ribadito rilasciando alcune dichiarazioni a margine di un evento presso l’Atalanta Store di Bergamo: “Quest’anno andiamo meglio della scorsa stagione e la gente parle d’Europa: noi dobbiamo limitarci a tenere lo stesso passo e dare il 120 per cento. La Roma è un avversario tostissimo e sta giocando un gran bel calcio. Non c’è solo Dzeko da tenere d’occhio, è una squadra forte in ogni reparto”.

TUTTE FINALI FINO A NATALE – “Questo mese sarà il più importante. Saranno finali per noi. Dobbiamo puntare a vincerle tutte”. A parlare è Emerson Palmieri che questo pomeriggio era alla presentazione della Junior Tim Cup in rappresentanza della Roma. “Domenica c’è l’Atalanta, dobbiamo pensare partita per partita. Non abbiamo paura di loro perché siamo una squadra fortissima, però abbiamo rispetto. L’Atalanta è forte e dobbiamo andare lì per giocare per vincere. Comunque – ha proseguito il brasiliano – dobbiamo puntare a tutte e 3 le competizioni perché siamo consapevoli delle nostre qualità”.

Era presente allo stesso evento anche Marco Brunelli, direttore generale della Lega Serie A, che ha chiuso alla possibilità che il derby Lazio-Roma del prossimo 4 dicembre possa essere anticipato alle 12.30 a causa di “problemi organizzativi. Abbiamo espresso e rappresentato sia alla questura che all’osservatorio con totale serenità e spirito di collaborazione i problemi organizzativi che l’anticipo del derby alle 12.30 comporterebbe – ha proseguito Brunelli -. Sentite le due società, abbiamo rappresentato qual è il nostro punto di vista. Poi, evidentemente ci metteremo a valle di eventuali decisioni come è sempre stato”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy