Totti e il docufilm: a piazza Repubblica proiezione privata con gli amici di sempre

Lo storico capitano della Roma ha invitato una trentina di amici, che hanno ammesso: “Neanche lui pensava fosse così bello”

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Lacrime ed emozioni, come fosse la prima volta. Ieri Francesco Totti ha invitato gli amici di sempre a proiezione speciale del suo docufilm a piazza della Repubblica. L’ex capitano giallorosso ha organizzato un evento privato nel famoso cinema al centro di Roma, cominciato intorno alle 20.45 e terminato poco prima delle 23. Il cinema, aperto anche per altre proiezioni, gli ha riservato la sala 2 al primo piano, una location da 250 posti. Presenti tutti i legami più stretti (una trentina di persone) dello storico numero dieci, molti di loro apparsi anche nella produzione firmata da Alex Infascelli, che nei tre giorni nelle sale ha contato più di 55mila spettatori e 600mila euro di incassi al box office. In tempi di Covid, un vero successo. Che ha stupito lo stesso Totti. “Neanche lui pensava fosse così bello” hanno raccontato gli amici.

Il Docufilm di Totti: proiezione privata a piazza della Repubblica

 

In una settimana così difficile come quella che ha passato dopo l’addio a papà Enzo, Totti non ha trattenuto l’emozione davanti alle immagini del film e al termine della proiezione ha preferito andare via da un’uscita secondaria insieme al figlio Cristian, per evitare l’incontro con i cronisti. Prima di recarsi al cinema, Totti e i suoi invitati si erano ritrovati per un aperitivo tutti insieme, mentre a Berna la sua Roma giocava contro lo Young Boys. Nonostante la serata speciale, Francesco non si è voluto perdere lo sviluppo della partita (“che stanno a fa’?”). Finito il match con una bella vittoria, il film è potuto cominciare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy