Totti diventa agente sportivo domiciliato: potrà operare in Italia

L’ex capitano della Roma lavorerà in sinergia con Giovanni De Montis, procuratore della CT10 Management

di Redazione, @forzaroma

Francesco Totti potrà operare sul mercato italiano da agente sportivo domiciliato. L’ex capitano giallorosso ha conseguito il 23 marzo l’iscrizione al registro e potrà affiancare il procuratore presso cui appunto sarà domiciliato, ossia Giovanni De Montis. Quest’ultimo fa parte della CT10 Management ed è regolarmente iscritto all’elenco nazional dei procuratori, situazione che permetterà cosi a Totti di muoversi nel calciomercato. Rimane aperto il fascicolo della commissione agenti della FIGC nei confronti della società di scouting di Totti, un’indagine ancora in corso che si accerterà se la bandiera romanista abbia esercitato la professione di procuratore senza però averne il titolo.

Proprio in merito lo stesso Totti aveva replicato precisando la sua posizione: “Con riferimento ad una serie di articoli pubblicati da molti organi di stampa ed alla notizia, allo stato priva di riscontro, dell’apertura di un’indagine nei miei confronti – il comunicato pubblicato da TMW – e di un esposto di un’associazione di agenti che mi attribuisce di aver svolto attività di agente, ribadisco come già precisato il 18 agosto 2020 che non esercito l’attività di agente sportivo, ma svolgo esclusivamente l’attività di scouting in conformità a tutte le disposizioni previste dalla legge, nonché dai regolamenti FIGC e CONI. Diffido chiunque dal persistere in strumentalizzazioni contenenti approssimazioni e imprecisioni riguardo la mia attività, riservandomi ogni iniziativa”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy