Thomas, è suo l’ultimo pallone calciato da Totti: “Emozione unica, ancora non ci credo” – FOTO

Ecco il tifoso romanista che ha raccolto il pallone calciato dal capitano giallorosso in Curva Sud: “Sono passato dalle lacrime al sorriso, ancora una volta grazie Francesco”

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

Triplice fischio di Roma-Genoa, i giallorossi vincono e chiudono il campionato al secondo posto. Francesco Totti gioca la sua ultima partita con la maglia della Roma. I 65mila dell’Olimpico gli dedicano coreografie, striscioni, cori, applausi. Lui è lì, in campo, nel suo campo. Inizia a tremare, si commuove. Piange. Un giro di campo, poi si ferma sotto la Curva Sud, la ammira. Gli passano un pallone, lui lo autografa e ci scrive sopra “mi mancherai”. Lo ha in mano, lo stringe forte, come se quel pallone fosse l’ultimo legame col calcio giocato. Si gira, quasi a volerci ripensare, quasi a dire “No, non smetto. Non ce la faccio”. Poi trattenendo il fiato, senza pensarci, scaglia quel pallone in Curva.

L’ultimo pallone lanciato da Totti con la maglia della Roma. Una reliquia da custodire in una teca con vetri di cristallo. Quel tesoro lo ha raccolto Thomas, 27 anni, il ragazzo più invidiato della capitale. “Ancora non ci credo – dice a Forzaroma.info -. Prendere quel pallone è stata un’emozione unica, sono passato dalle lacrime al sorriso”. Thomas aveva tre anni quando Totti esordiva in prima squadra con la maglia della Roma, il 28 marzo 1993: “Sono innamorato di Francesco, ho cominciato a seguire il calcio quando lui indossava la fascia da capitano. Ora raccogliere il suo ultimo pallone calciato è una cosa bellissima, indescrivibile”. Un ricordo indelebile, un momento che ricorderà per tutta la vita. L’ultimo regalo di Francesco Totti.  

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy