Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Terremoto a Bergamo: la Roma annienta l’Atalanta 4-1 – FOTO

Getty Images

Impresa della Roma, che asfalta l’Atalanta al Gewiss Stadium con un incredibile 4-1. La squadra di Mourinho vince il primo big match giocando la miglior partita della stagione per intensità e organizzazione di gioco. Piegato Gasperini,...

Valerio Salviani

Impresa della Roma, che asfalta l’Atalanta al Gewiss Stadium con un incredibile 4-1. La squadra di Mourinho vince il primo big match giocando la miglior partita della stagione per intensità e organizzazione di gioco. Piegato Gasperini, totalmente senza risposte in campo e mai così in difficoltà contro i giallorossi in questi anni. Segnano Zaniolo, Smalling e Abraham, che realizza una doppietta pesantissima. Per i padroni di casa solo la sfortunata autorete di Cristante. La Roma riapre la corsa al quarto posto, portandosi a sei lunghezze proprio dai nerazzurri.

Roma, un tempo da sogno: segnano Abraham e Zaniolo, poi la rete fortunata di Muriel

Il Gewiss Stadium è pieno e ringhia. Mourinho, che ha recuperato sia Smalling che Ibanez, chiede ai suoi una partenza forte. La squadra lo accontenta: passano 55 secondi e la Roma è già in vantaggio. Abraham in pressione sui difensori recupera palla, supera Djimsiti e con un rimpallo fortunato su Hateboer scavalca Musso realizzando l’1-0. Protestano i bergamaschi per un presunto fallo dall’inglese, Irrati conferma la rete. La Roma ha la seconda occasione al 7’ con Zaniolo, che si mezzo campo con la palla al piede e viene atterrato da De Roon al limite dell’area. La punizione di Veretout però finisce alta. Dopo quindici minuti l’Atalanta viene fuori e mette un po’ alle corde la squadra di Mou. Sono pericolosi in successione prima Djimsiti, poi Zapata. Bello il duello con Smalling.

L’Atalanta non si accede, ma conquista campo. La Roma tiene botta e prova a colpire in contropiede. La squadra di Mourinho ha spesso peccato di mira sotto porta, ma oggi la musica è diversa. Al 27’, alla seconda vera occasione, i giallorossi raddoppiano. Mkhitaryan lancia il contropiede, Veretout porta palla al limite e serve di Zaniolo, stop a seguire del 22 che di sinistro infila Musso segnando la sua prima rete in questo campionato. Gasperini è spiazzato e prova a reagire mandando in campo a sorpresa Muriel al posto di Djimsiti. I nerazzurri non sono mai davvero pericolosi, ma con un po’ di fortuna accorciano le distanze: allo scadere di tempo proprio il colombiano, con un tiro da fuori area deviato da Cristante, segna l’1-2 e riapre il match. La Roma chiude il primo tempo in vantaggio, ma con il rammarico per la rete sfortunata incassata.

Poker Roma, notte da sogno: Abraham fa doppietta

Gasperini toglie Ilicic e si gioca anche la carta Malinovskyi. L’Atalanta riparte fortissima nel secondo tempo, la Roma è tutta schiacciata nella sua area. La squadra di Gasperini cerca il pareggio con insistenza, mentre i giallorossi sono corti e non lasciano spazi dietro. Ibanez, Smalling non sono al 100%. Stesso discorso per Karsdorp e Veretout, doloranti nel primo tempo. Tutti però stringono i denti e non mollano un centimetro. Per intensità è già la miglior partita della stagione dei giallorossi. La squadra dopo un’ora di gioco sembra un po’ sulle gambe, ma Mourinho non ricorre ai cambi. Gasperini invece inserisce anche Miranchuk, al posto di uno spento Pasalic. Zaniolo vicino al 3-1 con un tiro da fuori. Poi succede di tutto.

La Roma passa dall’inferno al paradiso nel giro di due minuti. Prima subisce il gol del pari da Zapata, che su calcio d’angolo con un tocco di spalla supera Rui Patricio. Il check del Var però spegne gli entusiasmi del Gewiss Stadium: Palomino in fuorigioco attivo vanifica tutto. Si resta sull’1-2, ma per poco. Al 72’ Veretout pennella una punizione perfetta sul secondo palo, Smalling allunga la gamba e segna la rete del 3-1. L’inglese, che non doveva nemmeno giocare, diventa l’uomo della provvidenza. L’Atalanta si prepara per un assalto disperato, ma è ancora Abraham a mettere la firma sul match. Uno strepitoso Veretout porta palla in area all’82’, un rimpallo favorisce l’inglese che di prima supera Musso e segna il poker. Vince la Roma, momentaneamente quinta a cinque punti dal quarto posto, occupato dal Napoli.

Il tabellino di Atalanta-Roma 4-1

Marcatori: 1’, 82’ Abraham, 27’ Zaniolo 46’ Muriel, 68’ Zapata, 73’ Smalling

Atalanta (3-4-1-2): Musso; Toloi, Palomino, Djimsiti (34’ Muriel); Hateboer (79’ Zappacosta), De Roon, Freuler, Pezzella (79’ Maehle); Pasalic (65’ Miranchuk); Ilicic (45’ Malinovskyi), Zapata. A disp.: Sportiello, F. Rossi, Demiral, Koopmeiners, Pessina, Lovato, Piccoli. All.: Gasperini.

Roma (3-5-2): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Veretout (92’ Kumbulla), Cristante, Mkhitaryan (88’ Calafiori), Vina; Zaniolo (70’ Shomurodov), Abraham (92’ Bove).  A disp.: Fuzato, Boer, Reynolds, Diawara, Darboe, Zalewski, Villar, Perez, Mayoral. All.: Mourinho.

Arbitro: Irrati. Guardalinee: Alassio e Zingarelli. Quarto uomo: Colombo. Var: Nasca. Avar: Tolfo.

NOTE Ammoniti: 7’ De Roon, 9’ Zaniolo, 5’ Ibanez, 74’ Mancini