Tare protesta per il rigore: quasi alle mani con Tagliavento

La decisione di assegnare il rigore su Dzeko ha scatenato l’ira di tifosi e dirigenza biancoceleste, il ds Tare ha avuto un violento diverbio con l’arbitro durante la gara che potrebbe costargli caro

di Redazione, @forzaroma

Non è stato un derby immacolato, l’episodio del calcio di rigore ha scatenato polemiche e la rabbia della Lazio già nel primo tempo, tanto che al fischio di Tagliavento per l’intervallo il ds biancoceleste Igli Tare si è già recato presso gli spogliatoi dove ha atteso il direttore di gara e gli ha manifestato tutta la propria rabbia per la decisione errata presa a favore della Roma.

Quello del braccio destro di Lotito è stato un acceso diverbio con Tagliavento, nel quale il ds della Lazio non ha risparmiato parole e, secondo quanto riferisce anche La Gazzetta dello Sport, si sarebbe sfiorato addirittura lo scontro fisico. Un episodio questo non passerà inosservato e che potrebbe costare a Tare una pesante squalifica.

Sempre Tare, poi, è stato protagonista dopo la partita anche di un incontro con un gruppo di tifosi della Lazio in quel di Formello. I tifosi avrebbero richiesto il faccia a faccia, al quale il dirigente non si è sottratto, per manifestargli, sempre in modo civile, la propria amarezza per l’andamento del campionato e per un calciomercato ritenuto insoddisfacente.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. encat - 5 anni fa

    il solito stile lezziele, conoscono solo le botte e le intimidazioni
    E io godo, ma tanto tanto

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy