Stadio Roma, presentato il progetto esecutivo. Incontro Pallotta-Garcia, il mister: “Arrivederci a luglio” – VIDEO

Avveniristico, all’avanguardia, per Roma e per i romani. Un moderno Colosseo per le imprese future della Roma. E’ lo Stadio della Roma. Totti: “La nostra Roma avrà uno stadio che la rappresenterà nel mondo, come la nostra storia merita”

di Guendalina Galdi, @Guend4lina_G

Per Roma e per i romani. Così il progetto esecutivo del nuovo Stadio della Roma è stato introdotto oggi alla stampa, ai cittadini e ai tifosi. Una data tanto attesa, quella odierna, una tappa fondamentale per la storia della società giallorossa che guarda al futuro con grande ottimismo. E’ stata più volte ribadita l’importanza di avere un impianto di proprietà, per il prestigio, per gli introiti economici, per la visibilità, per le occasioni che creerà, dai circa 3mila posti di lavoro in fase di realizzazione alla riqualificazione di un’area abbandonata da tempo. Non solo: l’esperienza dello stadio sarà totalmente diversa; tifosi, famiglie, bambini avranno la possibilità di vivere tutta la vasta area godendo dei parchi e delle zone verdi, dei negozi e punti di ristoro non solo a ridosso della partita. Insomma, una fetta consistente del futuro giallorosso è stata mostrata al pubblico oggi. “La nostra Roma avrà uno stadio che la rappresenterà nel mondo, come la nostra storia meritail commento di Francesco Totti -. Sarà il nostro Colosseo moderno, dove tutti i nostri tifosi e sportivi potranno godere di uno spettacolo sportivo con strutture all’avanguardia che renderanno la partita il momento di punta di una giornata di sport e di divertimento. Per tutti: in particolare per i bambini, che hanno il diritto di partecipare alle nostre partite nel migliore dei modi”.

“Sono sicuro che sarà uno stadio fantastico – ha fatto eco al numero 10 Radja Nainggolan – che permetterà alle famiglie di viverlo tutta la settimana e a noi di poter affrontare gli avversari con più spinta. Un grande progetto per la squadra di una meravigliosa città”. E così hanno salutato il nuovo Stadio anche tutti gli altri giocatori, impazienti di giocarci all’interno. La nuova casa della Roma pronta ad accogliere coloro che indosseranno questi colori, con una Curva Sud progettata per intimorire l’avversario, come un muro difronte al quale si troveranno ospiti nazionali ed internazionali. “Sarà casa nostra! – ha detto un entusiasta Rudi Garcia, che spera di inaugurare da allenatore anche questo nuovo impianto – La casa di tutti i Romanisti! Il piccolo fratello del Colosseo. E anche il nostro “giardino” dove conquisteremo titoli”.

IL PRESIDENTE: “I TIFOSI SARANNO FELICI” – Ha partecipato alla presentazione del progetto dello Stadio della Roma, inevitabilmente, anche il presidente della Roma James Pallotta: “Oggi è un altro passo in questo viaggio che ci porterà allo stadio completato  – ha dichiarato fiero il presidente – e tra 6 mesi inizieranno i lavori. Negli ultimi tempi c’è chi ha lavorato 24 ore al giorno per il dossier presentato oggi, sarò molto felice quando lo stadio aprirà i battenti. E’ un grande progetto e ne abbiamo tanti altri per i prossimi anni. Non ho molta pazienza, ma nell’insieme le cose stanno andando come previsto. Tutto questo sarà qualcosa che resterà a lungo a Roma, non è il Colosseo ma è bello pensare che sarà uno degli edifici più importanti d’Italia e d’Europa. I tifosi saranno felici. Abbiamo un grande progetto, lavoriamo sodo e dietro le quinte abbiamo progetti importanti per i prossimi anni”. Ma anche per un futuro piuttosto vicino, ovvero per la prossima stagione durante la quale la Roma, nonostante la stagione travagliata, sarà nuovamente impegnata in Champions League: “Sono felice della qualificazione in Champions – ha detto Pallotta – sappiamo che dobbiamo fare meglio. Tutti pensiamo che la Roma deve diventare uno dei top club al mondo”.

PALLOTTA INCONTRA GARCIA – E nella sua giornata romana, il presidente ha trovato anche il tempo per un incontro con Rudi Garcia. Presso l’Hotel De Russie i due hanno preso “solo una tazza di caffè”, ed hanno avuto modo di parlare di persona, dopo che la presenza del tecnico non è stata ritenuta necessaria nel vertice dirigenziale di Londra. “Siamo qui solo per una chiacchierata amichevole, ha dichiarato il presidente poco prima che iniziasse l’incontro.

Non ho nulla da dire, è andato tutto bene – le parole del francese all’uscita dall’albergo di Via del Babuino -. Il mercato? Abbiamo parlato di tutto. Abbiamo deciso che andrò a Boston il prossimo anno ad allenare i Celtics (ride n.d.r.)Ci vediamo a Luglio”. Così Garcia ha salutato i cronisti presenti. Con lui appuntamento a luglio, per l’inizio della preparazione estiva, con Pallotta invece appuntamento a domani, quando il presidente, in prima mattinata, terrà una conferenza stampa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy