Stadio Roma, Malagò: “Lo intitolerei a Di Bartolomei”

Il numero uno dello Sport italiano suggerisce il nome da dare allo Stadio della Roma a Tor di Valle

di finconsadmin

“Io sono contento che la Roma si faccia il suo stadio. Il presidente del Coni non puo’ che essere felice per ogni potenziamento nella quantita’ e nella qualita’ degli impianti sportivi di questo Paese. Abbiamo fatto la nostra parte perche’ avvenisse, con l’impegno per il via libera alla cosiddetta legge sugli stadi. E credo sia importante, alla ripresa del campionato, dire che strutture migliori ci aiuteranno anche nella lotta contro la violenza dentro e fuori gli stadi. Episodi come le morti di Raciti e di Esposito non debbono ripetersi”.

 

Lo dice Giovanni Malagò in un’intervista a “Repubblica”. “Perdiamo un cliente importante? Certo, e’ vero. Ma Roma e Lazio gia’ oggi non sono le uniche a pagare per l’uso dell’Olimpico. Saremo stimolati a fare di piu’. Non sono ipocrita: non ho mai nascosto, fatti salvi gli obblighi del mio ruolo, di essere un tifoso romanista. E non sarò ipocrita – aggiunge il presidente del Coni – nemmeno nel negare che sono molto contento che la mia squadra abbia un suo stadio”.

 

Un suggerimento su come chiamarlo? “Non so se sia opportuno che lo stadio di una societa’ per azioni abbia un nome. Se lo dovesse avere, certamente un pensiero va ai due presidenti, Viola e Sensi, che a lungo si sono battuti per realizzarlo. Se pero’ faccio parlare il cuore, mi viene subito in mente il nome di Agostino Di Bartolomei”, conclude Malago’.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy