Stadio Roma, Codacons chiede sospensione progetto alla Raggi: “Pronti a ricorrere al Tar”

Stadio Roma, Codacons chiede sospensione progetto alla Raggi: “Pronti a ricorrere al Tar”

L’associazione che difende i diritti dei consumatori e dell’ambiente attacca ancora sul fronte Tor di Valle

di Redazione, @forzaroma

Il Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori, meglio noto come Codacons, si ancora una volta contro il progetto per il nuovo stadio della Roma. Questa la nota dell’associazione diretta agli interessati:

“Alla luce della richiesta di rinvio a giudizio per 15 persone accusate a vario titolo di aver pilotato le procedure amministrative legate al nuovo Stadio, crediamo che il sindaco Virginia Raggi non debba in nessun caso avallare eventuali reati che dovessero emergere dal procedimento penale, e quindi debba sospendere il progetto di Tor di Valle trovando siti alternativi per l’importante opera, al fine di impedire qualsiasi speculazioneSe non sarà il sindaco ad adottare un simile provvedimento, ci penserà il Tar del Lazio dinanzi al quale pende un ricorso per sospendere gli atti relativi allo Stadio della Roma. Intanto il Codacons offre assistenza legale a tutti i tifosi della Roma ai fini della costituzione di parte lesa nell’eventuale processo, al fine di far ottenere loro il giusto risarcimento in caso di accertati illeciti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy