Sprint Andreazzoli, la conferma dipende dai risultati

di finconsadmin

(Ansa) – La sosta prima dello sprint finale. Per Aurelio Andreazzoli la pausa del campionato dovuta agli impegni delle nazionali arriva forse nel momento meno opportuno vista la rimonta in classifica in atto da parte della sua Roma. Il tecnico, uscito sconfitto dal campo solo all’esordio in casa della Sampdoria, ha avuto il merito di rianimare lo spogliatoio e, grazie anche alla serie di risultati positivi, sembra poter aspirare a una conferma sulla panchina giallorossa.

 

A Trigoria infatti sanno bene che aspettare fine stagione per valutare l’operato di Andreazzoli potrebbe voler dire rinunciare ad altre piste, ma al momento la soluzione interna non e’ affatto scartata, anzi. D’altronde, a confermare le qualita’ dell’allenatore di Massa e’ stato anche Francesco Totti che, nel corso di una intervista rilasciata al ‘Corriere dello Sport’ ha dipinto Andreazzoli come ”una bravissima persona che ha la fortuna di conoscere tutto l’ambiente perche’ da quasi dieci anni e’ a Trigoria”.

 

E’ stato bravo a trasmettere questa sua conoscenza a tutti, questa e’ stata una qualita’ – ha sottolineato il capitano romanista – Poi i risultati sono venuti, e’ un buon allenatore, cerca di mettere la squadra in campo nel migliore dei modi in base alle caratteristiche dell’avversario. Gestisce i rapporti con i giocatori, e’ un tattico che cambia modulo nel corso della partita e questo ai giocatori fa piacere”. Tra i fattori che porteranno la societa’ alla conferma o meno di Andreazzoli, oltre ai risultati, ci saranno il suo modo di incidere sulla squadra e la credibilita’ che avra’ saputo conquistare agli occhi della piazza.

 

Credibilita’ che Zeman ha visto sgretolarsi col passare delle giornate. ‘‘Cio’ che non ha funzionato sono stati i risultati – ha ricordato Totti, prima di soppesare le responsabilita’ del fallimento del boemo – La colpa e’ stata piu’ di noi giocatori, non abbiamo dato tutti il 100%. Se avessimo voluto realmente quello che ci diceva Zeman, staremmo qui a parlare di un’altra stagione. Invece l’abbiamo presa con superficialita’”. Parole pesanti che alla ripresa degli allenamenti a Trigoria hanno risuonato in uno spogliatoio non al completo a causa delle convocazioni da parte delle varie nazionali.

 

Un’assenza inaspettata dal campo e’ stata invece quella di Marquinhos che nella gara vinta col Parma ha accusato un risentimento muscolare. Il difensore brasiliano e’ stato quindi sottoposto a una ecografia che ha evidenziato una elongazione del bicipite femorale sinistro. La prognosi e’ di 7/10 giorni, e potrebbe escludere il giocatore dalla trasferta di Palermo in programma dopo la sosta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy