Spinazzola: “Sono un terzino sinistro, ma mi posso adattare. Dobbiamo lavorare ancora tanto”

Le parole del terzino romanista: “Abbiamo fatto passi in avanti per quanto riguarda il gioco, il fraseggio, il possesso palla. Stiamo mettendo punti importanti”

di Redazione, @forzaroma

Dopo il pareggio con il Bilbao, nell’ottava amichevole di questa preseason, il terzino della Roma Leonardo Spinazzola ha detto la sua nella zona mista del Curi di Perugia. Le sue parole:

Piccolo passo indietro rispetto a Lille?
Dipende solo dal risultato. Per noi non è un passo indietro. Abbiamo fatto passi in avanti per quanto riguarda il gioco, il fraseggio, il possesso palla. Stiamo mettendo dei punti importanti. Ancora è presto, mancano venti giorni all’inizio del campionato.

A che punto siete della preparazione fisica?
Ancora c’è molto da lavorare. Queste partite servono per capire meglio cosa vuole il mister, quello che sbagliamo e quello che invece facciamo discretamente.

Come ti trovi a sinistra con Perotti?
Diego è un grande giocatore quindi mi trovo bene ma anche con Kluivert, come con tutti i giocatori di qualità.

Ti trovi meglio a destra o a sinistra?
La mia posizione è a sinistra. Se il mister in alcune partite vuole che gioco a destra per me non c’è problema, è solo una questione di ambientamento.

Le tue sensazioni nel calpestare un prato per te molto importante?
Molte emozioni anche nel rivedere tanta gente di Foligno che tifa Roma, i miei familiari. Anche contro il Perugia è stato bello che la curva ha applaudito me e Mancini, una bella sensazione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy