Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Spezia-Roma: al posto di Mourinho c’è Foti. Ecco chi è il secondo dello Special

Getty Images

Due giornate di squalifica per il portoghese, in panchina va l'ex Samp che ha da poco sostituito Sacramento

Redazione

José Mourinho non sarà in panchina contro Spezia ed Atalanta. Il Giudice Sportivo ha sanzionato lo Special One e non solo: due giornate a lui e a Nuno Santos, più l’inibizione a Tiago Pinto fino all’8 marzo e un turno di stop per Stefano Rapetti. Così domenica contro la squadra di Motta al posto di José ci sarà per la prima volta Salvatore Foti, l’ultimo arrivo nello staff del tecnico. Fra domani e venerdì la Roma riceverà i verbali completi di Pairetto per andare in appello la prossima settimana. La speranza è quella di riuscire a recuperare il portoghese per il match con Gasperini così da risparmiare il bis al suo secondo.

Chi è Salvatore Foti?

Arrivato a Roma dopo la partita con la Sampdoria, il nuovo vice di Mou ha preso il posto di Joao Sacramento, che era al fianco del tecnico da circa 12 anni. Salvatore Foti classe 1988, riconoscibile ormai con la lavagnetta in mano sempre alle spalle del tecnico, è stato un ex attaccante dell’Acireale, del Venezia e della Samp. Con 27 reti in carriera tra Serie A e Serie B, a soli 17 anni fu etichettato come il nuovo Ibra, poi tra prestiti e infortuni però non ha saputo mantenere le promesse. Ai tempi prima di scegliere i blucerchiati, anche la squadra capitolina era sulle sue tracce: “Ricordo che Bruno Conti tempestò di telefonate la mia famiglia perché scegliessi il settore giovanile giallorosso. Avrei potuto anche andare in Inghilterra ma optai per altro. Alcuni club mi dissero che da subito che mi sarei allenato con la prima squadra ogni giorno”. L’ex calciatore ha lasciato il campo a soli 27 anni per un problema all’ernia del disco da cui non è riuscito a guarire: “Per colpa di un errore medico non riesco più a sostenere un allenamento intero”. Nonostante questo però Foti non ha mai abbandonato il calcio svolgendo il ruolo di collaboratore tecnico alla Sampdoria, al Milan e al Torino sempre sotto l’ala di Marco Giampaolo. Il suo gancio è stato Stefano Rapetti, attuale preparatore dei giallorossi, anche lui da tempo molto vicino a Mourinho. Ultimamente è riuscito a prendere il patentino UEFA B per iniziare ad allenare seguendo le orme del padre. Domenica alle ore 18 potrebbe essere proprio il suo banco di prova.

Martina Stella