Spadafora: “Allenamenti di squadra dal 18 maggio se la FIGC accetta le indicazioni del CTS”

Il Ministro aggiunge: “Per il campionato bisogna ancora aspettare almeno un’altra settimana e capire la curva dei contagi come si muoverà”

di Redazione, @forzaroma

Questo pomeriggio è arrivato il parere del CTS sul protocollo stilato dalla Figc per la ripresa degli allenamenti di squadra dal 18 maggio. Via libera dunque del Governo con il Ministro Spadafora che torna a parlarne al Tg1. Queste le sue parole:

Sul parere del CTS
Il CTS chiede delle modifiche vincolanti al protocollo FIGC. Se durante un allenamento emergesse un positivo tutto il gruppo squadra deve essere messo in quarantena, senza possibilità che ci siano contatti con l’esterno. I medici delle società devono assumersi tutte le responsabilità dell’attuazione del protocollo e i test molecolari non devono andare a discapito dei cittadini. Se tutte queste cose verranno accettate allora si riprenderà con gli allenamenti di squadra dal 18 maggio”.

Sulla ripresa della Serie A
Credo che dalle indicazioni emerse dal CTS le linee di prudenze adottate dal Governo siano quelle giusta. Abbiamo bisogno di un’altra settimana per vedere come decresce la curva dei contagi e poter poi decidere sul campionato. Il 18 maggio devono iniziare tutti gli altri allenamenti degli sport di squadra. Entro la fine di maggio poi va fatto ripartire tutto lo sport, anche circoli e palestre.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy