Smalling: “Appena arrivato a Roma ho capito che sarebbe diventata casa mia”

Il centrale ha salutato lo United: “Vado via come giocatore e persona migliore. Fiero dei traguardi raggiunti”

di Redazione, @forzaroma

“Sono arrivato a Roma la scorsa estate e anche se era solo temporaneo, ho capito subito che sarebbe diventata la mia casa permanentemente”. Così Chris Smalling sulla sua pagina Instagram ha voluto festeggiare il suo ritorno ufficiale alla Roma (oggi alle 16.40 lo sbarco a Ciampino). “Non vedo l’ora di ricominciare di nuovo. Il viaggio continua”.

Poi il saluto al Manchester United e ai suoi tifosi: “È iniziato tutto a luglio 2010, e ora dieci anni, 323 presenze, due Premier League e sei coppe dopo, è finita. Lo United è un posto speciale e abbiamo raggiunto traguardi speciali insieme, qualcosa di cui sono veramente fiero. Una grande cultura, dove vincere non è qualcosa che si vuole, è una necessità. Me ne vado non solo come giocatore migliore, ma come persona migliore, con lo United per sempre nel mio DNA. Ringrazio tutto lo staff, tutti quelli che sono legati al club e i tifosi. Continuerete a essere grandiosi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy