Siviglia-Roma, la polizia chiede di giocare a porte chiuse: oggi la decisione

Siviglia-Roma, la polizia chiede di giocare a porte chiuse: oggi la decisione

Le autorità spagnole e italiane decideranno se vietare la partenza ai 600 tifosi che hanno preso il biglietto. Intanto il club spagnolo si prepara per il rimborso

di Redazione, @forzaroma

Continua a preoccupare l’allarme per il coronavirus. In Spagna giovedì è in programma l’andata degli ottavi di finale d’Europa League tra Siviglia e Roma. Al momento si è deciso di giocare a porte aperte, decisione che ha sollevato numerose polemiche in terra andalusa. E proprio per questo, come riporta “El Diario de Sevilla”, la trasferta potrebbe essere vietata. Entro la giornata di oggi è attesa la decisione finale da parte delle autorità sanitarie italiane e spagnole.

Il sindacato della polizia nazionale spagnola ha inviato ieri una lettera al Governo chiedendo di giocare Siviglia-Roma a porte chiuse. Nel frattempo, se la trasferta dovesse essere confermata, saranno circa 600 i tifosi romanisti. In caso di porte chiuse, però, il Siviglia provvederà al rimborso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy