Shock Olsen, minacciato e rapinato in casa da ladri con maschere e machete

Il portiere e la sua famiglia sono stati vittime di un episodio traumatico. I rapinatori sono riusciti a scappare con gioielli di valore e un orologio

di Redazione, @forzaroma

Robin Olsen è stato aggredito e derubato in casa da una banda di ladri mascherati, armati di machete. È successo sabato scorso, mentre il portiere di proprietà della Roma si trovava nella sua abitazione insieme alla moglie e i due figli di cinque e due anni. Dopo la rapina, fa sapere il Daily Maily, il numero uno dell’Everton ha aumentato la sicurezza intorno alla sua casa. I ladri, che coltello alla mano hanno minacciato Olsen facendolo camminare per casa verso gli oggetti di valore, sono riusciti a farsi consegnare dei gioielli e un orologio. La polizia di Liverpool ha già avviato le indagini. Gli addetti ai lavori hanno descritto la scena come “molto traumatizzante”.

Olsen ha reagito bene allo shock, ma è preoccupato per l’impatto che la rapina avrà sulla sua famiglia. Non è il primo caso nell’Everton. Recentemente anche Carlo Ancelotti è stato derubato, mentre in casa si trovava sua figlia. Il club sta pensando di assumere dei bodyguards da destinare ai suoi tesserati.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy