Shergul Arshad: “La Roma aveva il marchio meno valorizzato del mondo dal punto di vista commerciale”

di finconsadmin

Quando la?Roma, due anni fa, ? stata acquistata da un gruppo di investitori americani, il club aveva solo un sito web in flash, senza nessun portale di e-commerce, social media, applicazioni mobili o giochi.?Ma nonostante questoinizio difficile, la squadra giallorossa ? stata tra le pi? attive nelle relazioni con i tifosi attraverso Facebook e Twitter.

 

 

“Quando ? stata acquistata, la Roma aveva il marchio meno valorizzato, dal punto di vista commerciale, del mondo,”dichiara?Shergul Arshad,?direttore del digital business nella societ?, che ha gi? lavorato su Amazon e Time Inc.?“La nostra sede ? a Roma, citt? visitata ogni anno da tre milioni di turisti. ?Ma l’attenzione dei tifosi sulla Roma era concentrata intorno alla citt?”.?Dal punto di vista del mercato digitale e dei social media la Roma ha voluto?oltrepassare questi confini?e incrementare a livello mondiale il proprio brand.

“Con i social media si stanno aprendo canali di comunicazione internazionali che prima non esistevano”, ha detto Arshad ai delegati alla convention aziendale sul calcio?Soccerex?a Manchester.

Ci siamo inseriti nell’e-commerce e nella strategia dei social media”, dice, aggiungendo che una parte importante in questo processo ? stata giocata dalla popolarit? del fuoriclasse del club, molti dei quali hanno un accountTwitter. I giallorossi?sono oggi uno dei club pi? in crescita su Twitter, raccogliendo follower a un ritmo pi? veloce di club come Celtic e Bayern Monaco.?Il club ha complessivamente 168.000 follower, informati e aggiornati sulle vicissitudini di squadra e societ?.?“Stiamo seguendo questi tifosi e le loro intuizioni,” dice il signor Arshad.?“Facciamo molti retweet e i tifosi lo apprezzano molto”.

“Nel frattempo, nei suoi primi sei mesi su Facebook il profilo ufficiale AS Roma ha raggiunto un milione di like.”?Ora il profilo ? vicino a?1,5 milioni.“Stabilire il tono giusto su Facebook ? stato importante, il club ha cercato di evitare di essere troppo ‘aziendale’. Il nostro atteggiamento di fondo ? lasciare che il nostro tifoso si sfoghi o esulti sulla nostra pagina Facebook, per evitare che vada altrove”.

 

Altre piattaforme che utilizza il club sono?Youtube e Pinterest.?Quest’ultimo potrebbe sembrare un po’ inusuale. Arshad lo definisce principalmente una“shopping community”, in cui gli utenti sono prevalentemente di sesso?femminile.?“E ‘stata l’occasione per entrare in contatto con un pubblico femminile, e si lega anche con il nostro e-commerce”.

 

Pochi mesi fa l’AS Roma ha firmato un accordo per il ritiro presso il complesso Wide World of Sports di propriet??Disney?in Florida. Arshad sostiene che la“priorit? dei nostri partner commerciali ? quella di accedere al nostro bacino di tifo internazionale”.?Questa crescente presenza sui social media ha contribuito a invogliare la?Nike?a firmare il mese scorso un accordo di 10 anni per essere il fornitore ufficiale di kit del club dalla stagione 2014-15″.?

Arshad poi conclude:?“Questi marchi sono interessati alla pubblicit? sulle nostre piattaforme di social media e a raggiungere quei tre milioni di visitatori che vengono a Roma ogni anno.”

 

VAI ALL’ARTICOLO ORIGINALE

 

Fonte: Bbc.co.uk

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy