Shakhtar-Roma, la strana trasferta di Fonseca: dorme in hotel a 7 chilometri da casa

Il tecnico è in ritiro con la squadra in un albergo nei pressi della sua abitazione ucraina: ieri sono andati a trovarlo moglie e figlio

di Redazione, @forzaroma

Essere a 7 chilometri da casa ma dormire comunque in hotel. È la situazione di Paulo Fonseca, in ritiro a Kiev con la Roma, in vista del match con lo Shakhtar Donetsk, in un albergo nei pressi della propria abitazione ucraina, l’unica effettivamente di sua proprietà (l’allenatore in Italia ha preso una casa in affitto).

Ieri sera la moglie Katerina e il figlio Martin sono passati a trovarlo: erano partiti per Kiev la settimana scorsa assieme allo Shakhtar, dopo la partita dell’Olimpico. La loro casa, scrive Chiara Zucchelli su “Gazzetta.it“, si trova ai piani alti di un elegante comprensorio privato con piscina, palestra, negozi, sicurezza e supermercato aperto h24. Ha molti spazi verdi, ideali per una famiglia con bambini piccoli. In tutto il comprensorio ci sono circa 3mila appartenenti suddivisi in palazzi da 30 piani e le case, modernissime, sono costruite con tutti i più alti standard tecnologici.

A Kiev Fonseca e famiglia hanno le loro abitudini: il ristorante preferito (Bao, cucina moderna cinese – giapponese, anche se il tecnico della Roma non ama il sushi), lo shopping nella centralissima via Khreshchatyk e qualche incontro con Hayk Avanesyan, il sarto di fiducia che crea abiti su misura a Fonseca e famiglia, molto attenti all’eleganza e alla moda. Domani, dopo la partita, il tecnico tornerà a Roma, mentre la famiglia lo raggiungerà tra qualche giorno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy