Shakhtar, Fonseca: “Non siamo qui per fare una partita difensiva”. Marlos: “Grande chance per noi” – FOTO

Le parole del tecnico degli ucraini e del centrocampista brasiliano alla vigilia del match di ritorno degli ottavi di Champions contro i giallorossi

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

Roma si prepara a riascoltare le note dell’inno della Champions League: domani alle 20.45 i giallorossi affronteranno lo Shakhtar Donetsk nella gara di ritorno degli ottavi di finale. Alla vigilia del match, il tecnico degli ucraini Paulo Fonseca è intervenuto in conferenza dalla sala stampa dello stadio Olimpico. Al suo fianco il centrocampista Marlos.

Ecco le parole di Fonseca:

Dato che Fred e Marlos sono stati chiamati in nazionale, vorrebbe vederne altri?
Sì, sono sempre felice di vedere i miei giocatori in nazionale, vorrei ne chiamassero anche altri.

Nel 2011 lo Shakhtar vinse contro la Roma ed alloggiava nello stesso albergo. È un caso o no?
Sì, è un caso, non lo sapevo nemmeno che fosse andata così.

Differenze tra Roma e Napoli?
Non sono squadre paragonabili, la partita che ci aspetta è molto difficile, la Roma ha vinto 5 gare delle ultime 6 fatte e in casa non ha subìto reti nel girone di Champions.

Di Francesco ha detto che siete una squadra più brasiliana che europea. È vero? Teme più Perotti o Dzeko?
Sicuramente abbiamo diversi giocatori brasiliani, uno è argentino, e sono in parte d’accordo con l’opinione di Di Francesco e lo rispetto molto. È un po’ difficile fermarsi a due giocatori e sceglierne uno tra due, dovrei fare una lista di nomi.

Cosa è pronto a fare se dovesse passare il turno?
Me lo chiedono sempre. Intanto passiamo il turno, poi vedremo.

Come sta la sua squadra?
La squadra è in ottima forma. Ci sono un paio di giocatori infortunati, ma questo non incide sull’ottima forma della squadra.

La squadra ha recuperato dall’ultima gara di campionato?
Sì, spero che domani giochi al massimo.

Dato che entrambe le squadre giocano un calcio molto tecnico e visto che domani è prevista pioggia, a vantaggio di chi andrà questa cosa?
Ho visto le condizioni meteo, forse ci sarà una leggera pioggia che non influenzerà la gara. Siamo pronti a dimostrare il nostro calcio dominante, magari non lo sarà in alcuni momenti per merito dell’avversario. Se pensate che veniamo qui per fare una partita difensiva, siete fuori strada.

Cosa ne pensa della Roma e del gioco che Di Francesco è riuscito a dare alla Roma?
Non penso che ci siano stati cambiamenti radicali né ci sarà domani. Ovviamente la Roma cercherà di fare il suo gioco essendo una squadra veramente forte, cercheranno di metterci in difficoltà sin da subito con il pressing. Dovremo anche essere bravi in difesa per sostenere questo.

Dato che la Shakhtar ha eliminato il Napoli, e magari eliminerà anche la Roma, la Serie A si aprirà a giocatori e allenatori che sono in Ucraina?
Voi donne fate domande complesse! Grazie al calcio che ha dimostrato lo Shakhtar in questa Champions, forse il valore dei giocatori è aumentato. Io ora penso allo Shakhtar, non posso dire altro.

Ecco le parole di Marlos:

Siete pronti a sostenere 45-50mila tifosi contro di voi?
In realtà questa è un’ottima chance per farci vedere. Sappiamo che con una tifoseria contro così è difficile, ma per me non ha importanza. È una chance per farci vedere.

Credevate così tanto di poter mettere sotto la Roma come si è visto nella gara di andata?
Domani ci aspettiamo di giocare il calcio che facciamo sempre, ma quello che si è visto con la Roma non è una cosa che accade di rado. Se seguiste il nostro campionato, vedreste questo molto spesso. Ci aspettiamo di fare il nostro gioco domani, cercando di essere la squadra che siamo sempre.

Dato che sei uno dei giocatori più forti e più offensivi, la Roma ti ha studiato. Tu hai studiato Kolarov?
Kolarov è un grandissimo giocatore, molto tecnico. Anche noi abbiamo studiato la Roma, spero che riusciremo a dimostrarlo domani.

Dato il fortissimo pressing della Roma che non vi permetteva di giocare nel primo tempo, avete trovato un antidoto?
Sì, ma prima di quella gara c’era stata una lunga pausa nel nostro campionato. Dopo aver ascoltato le istruzioni del mister, abbiamo giocato come dovevamo giocare.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy