Shakhtar, Bernard: “La Roma è un grande club, ma proveremo a sfruttare le loro debolezze”

Parla il numero 10 del club ucraino: “Dobbiamo focalizzarci su di loro come squadra, non sulle individualità. Questa Champions si sta rivelando speciale per noi”

di Redazione, @forzaroma

In vista della gara di andata di Champions League tra Shakhtar Donetsk e Roma, il numero 10 del club ucraino Bernard ha rilasciato alcune dichiarazioni al sito della sua squadra. Ecco le sue dichiarazioni:

Questa è la tua quarta stagione in Champions League e in questo periodo stai svolgendo un ruolo molto importante. Sei stato il titolare di tutte e sei le partite e sei riuscito a segnare tre gol.
Dal punto di vista individuale sono molto felice, perché questa stagione con lo Shakhtar è stata molto speciale per me. Sono stato in grado di aiutare la squadra nel miglior modo possibile, con gol e assist. E non sono solo io, l’intera squadra ha giocato molto bene in Champions League. Penso che il nostro percorso rifletta anche il lavoro fatto con Paulo Fonseca. È una stagione importante, in cui stiamo giocando molto bene, ma abbiamo fatto soltanto il primo passo. Abbiamo una sfida molto importante contro la Roma negli ottavi. Dobbiamo continuare a concentrarci su queste partite perché sappiamo che sono difficili e per me in questo momento sono tra le più importanti della stagione.

La Roma ha quattro brasiliani in squadra. Quali sono le loro migliori qualità?
Penso che siano dei buoni giocatori, non ci sono dubbi. Altrimenti non sarebbero alla Roma, perché la Roma è un club molto importante, con molta storia. Penso per noi sia importante essere consapevoli della loro qualità come squadra. Se ci focalizziamo sulla Roma come squadra, possiamo provare a sfruttare le loro debolezze: ogni squadra le ha.

Che significato hanno i successi in Champions per la squadra e i tifosi?
Penso che siano una grande fonte di felicità. Era un girone molto complicato. Molti dicevano che non saremmo riusciti a qualificarci nemmeno in Europa League, ma alla fine siamo riusciti ad avanzare in Champions League in un gruppo dal quale, oggi, il Napoli è la capolista del campionato italiano. Anche il Manchester City è il leader del campionato inglese e siamo riusciti a battere quelle due squadre. Penso che questa Champions League si stia rivelando davvero speciale per i club che abbiamo battuto e per il modo in cui abbiamo giocato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy