Serie A, Spadafora: “Meglio rinviare le partite che giocare a porte chiuse”

Serie A, Spadafora: “Meglio rinviare le partite che giocare a porte chiuse”

Il Ministro dello Sport ha parlato della decisione della Lega, che tiene anche conto “delle ripercussioni a livello di immagine sul nostro Paese e delle difficoltà nella programmazione di turni supplementari”

di Redazione, @forzaroma

“La valutazione unanime dei vertici del mondo sportivo e calcistico è stata quella di prediligere il rinvio piuttosto che giocare negli stadi vuoti, tenendo conto anche delle ripercussioni a livello di immagine sul nostro Paese e delle difficoltà nella programmazione di turni supplementari in un calendario mai come quest’anno denso di appuntamenti nazionali e internazionali”. Il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha commentato così la decisione di rinviare ben cinque partite della settima giornata di ritorno di Serie A. “L’emergenza a seguito dei casi di Coronavirus in Italia ha costretto il Governo e le altre autorità a prendere decisioni impopolari, ma necessarie – ha spiegato il ministro in una nota ufficiae -. Decisioni che devono essere modulate e aggiornate in base all’andamento dei dati e ai consigli della comunità scientifica. Ogni valutazione sulle ripercussioni a livello agonistico di questa decisione compete agli organi sportivi, non certo al Ministro dello Sport o al Governo”.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy