Sen. Gentile: “Dopo certi cori vanno chiusi gli stadi, non le curve”

di finconsadmin

“Nemmeno una settimana in cui eventi metereologici hanno provocato danni proprio a Roma ha evitato ai tifosi della squadra di invocare eruzioni del Vesuvio: non se ne puo piu’ di questo calcio becero e delle condizionali che Tosel applica: si chiudano gli stadi”. Lo afferma il senatore Antonio Gentile, segretario dell’ufficio di presidenza di Palazzo Madama. ”Sono cori schifosi che vengono ancora giustificati – dice Gentile – e cosi’ le lezioni non arrivano mai. Ieri sera un intero stadio ha invocato il Vesuvio e da italiano pensando ai rischi che ha corso Roma con il Tevere ho provato schifo. Mi chiedo quando si arrivera’ a chiudere gli stadi per una domenica”, conclude Gentile. (ANSA).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy