Schick: “Ho aspettato tanto il gol. Il mio obiettivo ora è aiutare la squadra”

Le parole dell’attaccante giallorosso al termine della vittoria sulla Spal

di Redazione, @forzaroma

Esame Spal superato: nella prima gara della 34esima giornata, la Roma batte i ferraresi per 3 a 0 e vola temporaneamente a +3 sulla Lazio quarta in classifica. Al termine del match, l’attaccante giallorosso Patrik Schick ha rilasciato alcune dichiarazioni.

SCHICK A PREMIUM SPORT

Ottimo segnale il tuo gol, anche in vista del Liverpool.
Finalmente. L’ho aspettato tanto, ora il mio obiettivo è lavorare per la squadra e i gol arriveranno.

Ora puoi sbloccarti. Troppa pressione intorno a te?
Esatto. L’inizio non è stato come avevo immaginato anche per colpa degli infortuni. Sono contento che finalmente ho fatto gol.

Quanto è importante l’appoggio dei compagni?
Dzeko è un mio grande amico, sono felice del suo supporto.

Ora il Liverpool.
Oggi non era facile, faceva troppo caldo. Il 3-0 è importante in vista del Liverpool, speriamo di vincere.

Che Roma servirà ad Anfield?
Dobbiamo essere cattivi come contro il Barcellona.

Ora manca un gol in Champions.
Speriamo che lo faccio.

SCHICK A SKY SPORT

Grande prova di forza.
Sì, era una partita molto importante per la nostra fiducia. Ci possiamo preparare per la partita a Liverpool con la testa pulita. Dobbiamo essere cattivi.

Tanto turnover: siete tutti motivati e in condizione. Segnale importante.
Sì, il nostro mister è una brava persona, parla sempre con noi. Questo è molto importante, tutti i giocatori sentono la fiducia ed è molto importante per tutti.

Finalmente hai sorriso. Il gol significa tanto.
Sono stato felice, anche tutta la panchina lo è stata.

L’ambiente ti ha aiutato.
Sicuramente, devo ringraziare tutti, mi hanno dato fiducia ed è più facile così. Devo ringraziarli per questo.

Hai toccato sul gol di Nainggolan?
No, non ho toccato. Volevo, ma non ho toccato.

SCHICK A ROMA TV

Finalmente il gol.
Sono felice di aver fatto gol, ho aspettato troppo a lungo quindi sono contento anche per averlo segnato nel compleanno di Roma.

Sul gol di Nainggolan.
Ho visto da un replay che avevo toccato, ma poi Radja si è arrabbiato (ride, ndr).

Gli ultimi gol sono quelli che vengono ricordati.
Speriamo che mi sia sbloccato, era un momento difficile perché sono un attaccante e non avevo ancora segnato. Io ora voglio lavorare per la squadra e mettermi a disposizione, poi sono sicuro che il gol arriverà.

Oggi sei stato bravo anche nella fase difensiva.
E’ vero che devo concentrarmi anche sulla fase difensiva, perché in questi momenti difficili volevo lavorare per la squadra. Sono stato felice di aver rirpeso la palla e poi aver fatto gol. Sono felice per la squadra, così arriva qualche gol e siamo tutti più felici.

Martedì c’è il Liverpool.
Adesso possiamo prepararci con la testa giusta per la partita contro il Liverpool, secondo me dobbiamo essere cattivi come lo siamo stati contro il Barcellona. Se seguiremo questa strada possiamo farcela.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy