Disastro Roma, travolta dal Sassuolo 4-2. Quarto posto a rischio – FOTO

Disastro Roma, travolta dal Sassuolo 4-2. Quarto posto a rischio – FOTO

Caputo segna i primi due gol, il 3-0 è di Djuricic. Nella ripresa Dzeko e Veretout riaccendono le speranze, poi Boga chiude il match

di Valerio Salviani, @vale_salviani

REGGIO EMILIA – Una notte da dimenticare. La Roma torna da Reggio Emilia con una figuraccia difficile da spiegare. Dopo la bella prestazione del derby, gli uomini di Fonseca ne incassano quattro dai neroverdi, perdendo tre punti importanti nella corsa Champions. Il match si decide nel primo tempo. Il Sassuolo al 26’ è incredibilmente sul 3-0 grazie alla doppietta di Caputo e al gol di Djuricic. Nella ripresa i giallorossi arrivano fino al 3-2, nonostante il rosso di Pellegrini. Poi Boga chiude il match, fissando il risultato sul 4-2. La Roma resta quarta per una notte, ma l’Atalanta ha ora l’occasione per il sorpasso.

UNO-DUE SASSUOLO, ROMA SCHOCK – La Roma gioca la prima partita del post Florenzi. Edin Dzeko, da oggi capitano a tutti gli effetti, rincorre il gol numero cento della sua storia romanista. Ci sono però prima di tutto tre punti pesanti da portare a casa. Il Sassuolo non cambia pelle contro la squadra di Fonseca, è pressa subito altissimo. I giallorossi partono bene, ma dopo 6’ si fanno bucare da un filtrante di Djuricic per Caputo, l’attaccante arriva davanti a Pau Lopez, manda fuori giri Mancini con una finta e batte il portiere spagnolo. La Roma, ora costretta a rincorrere, avverte il colpo e va in difficoltà. Al 16’ i neroverdi recuperano palla e vanno in contropiede, Locatelli allarga per Toljan, palla prolungata per Berardi, che mette in mezzo e trova ancora Caputo, il numero 9 è freddo e segna di nuovo. E’ due a zero. Roma in ginocchio.

LA ROMA NON C’È, TRIS DJURICIC – Al Mapei non c’è partita. Ti aspetti la reazione della Roma, ma è ancora il Sassuolo a colpire. Al 25’ Boga scappa a tutta la linea difensiva lasciando partire un sinistro potente e centrale, Pau Lopez respinge. Un minuto dopo Mancini sbaglia il rinvio dalla difesa, il Sassuolo recupera palla, Djuricic scappa al centro servito da Berardi e batte ancora il portiere romanista. Dopo 26’ minuti è 3-0 per gli uomini di De Zerbi. Un passivo così grande in così poco tempo la Roma non lo subiva dalla sfida con la Juventus del 2012, ormai otto anni fa. Fonseca guarda i suoi incredulo. Servirebbe un time out, la fine del primo tempo è ancora lontana. In campo la Roma non c’è. Nessuna reazione, nessun tiro in porta pericoloso. Così, fino alla fine del primo tempo.

LA ROMA LA RIAPRE – La ripresa parte con Bruno Peres in campo al posto di Santon. Al 50’ Dzeko ha la prima occasione, ma Consigli è bravo a respingere. È un’altra Roma e si vede. E al 55’ arriva il gol del 3-1, firmato dal bosniaco che fa 100 in maglia romanista. Il numero 9 riceve un cross perfetto di Pellegrini che deve solo spingere in porta di testa. Ora i giallorossi sono una furia e tre minuti più tardi sfiorano il 3-2, prima con Cristante, fermato da una gran parata di Consigli, poi con Dzeko chiuso sulla linea da Locatelli. Al 65’ Fonseca richiama Under in panchina e fa esordire Carles Perez. Pellegrini al 69’ chiude la sua partita in anticipo con un fallo da dietro che gli costa il secondo giallo. La Roma però non si arrende e trova un calcio di rigore per un fallo di mano in area di Boga. Dal dischetto Veretout è implacabile. E’ 3-2.

FIGURACCIA – La speranza della Roma si chiude quasi subito. Preso il gol del 3-2 il Sassuolo si rimette a giocare. Boga vuole farsi perdonare la sciocchezza di poco prima, si invola a sinistra, punta Mancini e rientra sul destro lasciando partire una perla che si insacca sotto l’incrocio. Pau Lopez rimane a guardare, i neroverdi calano il poker. A pochi minuti dalla fine c’è spazio anche per Villar, che sostituisce Veretout per un problema alla coscia. Il 4-2 taglia di fatto le gambe alla Roma, che a parte un tentativo da fuori di Dzeko, non trovano riescono più a impensierire Consigli. Pairetto chiama quattro minuti di recupero, prima del fischio finale che è quasi una liberazione.

 

TABELLINO

Sassuolo-Roma 4-2
Marcatori
: 7′, 16′ Caputo, 26′ Djuricic, 55′ Dzeko, 73′ Veretout (rig.), 74′ Boga

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Romagna, Ferrari, Kyriakopoulos; Locatelli, Obiang; Berardi (88′ Magnani), Djuricic, Boga (82′ Magnanelli); Caputo (75′ Defrel).
A disp.: Pegolo, Turati, Marlon, Rogerio, Muldur, Piccinini, Traore, Bourabia, Raspadori.
All.: Roberto De Zerbi.

Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Santon (45′ Bruno Peres), Mancini, Smalling, Spinazzola; Cristante, Veretout (81′ Villar); Under (66′ Perez), Pellegrini, Kluivert; Dzeko.
A disp.:  Mirante, Fuzato, Kolarov, Cetin, Fazio, Ibanez, Perotti, Pastore, Kalinic.
All.: Paulo Fonseca.

Arbitro: Pairetto.
Assistenti: Schenone – Vecchi.
IV Uomo: Abbattista.
Var: Giacomelli.
AVar: Preti.

NOTE Ammoniti: 25′ Cristante, 29′ Santon, 34′ Obiang, 44′ Pellegrini, 62′ Kluivert, 84′ Mancini Espulsi: 69′ Pellegrini per doppia ammonizione

LIVE PREPARTITA 

20.15 – Squadra in campo per il riscaldamento. Già gremito il settore ospiti giallorosso.

19.30 – Ecco le scelte di formazione di Fonseca: confermati gli undici del derby, ancora fuori Kolarov.

19.15 – Squadra arrivata ora allo stadio, accolta da tifosi grandi e piccoli.

18.45 – La Roma ha lasciato l’hotel per raggiungere il Mapei Stadium.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy