Condannato l’ex Roma Sartor: possedeva una serra di marijuana

Un anno e due mesi per lui, che dovrà svolgere anche volontariato in una comunità di recupero

di Redazione, @forzaroma

Dopo la notizia del suo arresto, è arrivata anche la condanna per Luigi Sartor. L’ex calciatore tra le altre di Juventus, Parma e Roma – come riporta gazzetta.it – è stato condannato a un anno e due mesi per la coltivazione illegale di marijuana. Sartor era in possesso di un’intera serra che curava personalmente in un casolare isolato nei dintorni della montagna parmese. E’ stato condannato anche l’amico che le forze dell’ordine hanno trovato con lui al momento dell’arreso ma che, essendo incensurato, ha ricevuto la sospensione della pena. Quella che invece non ha ricevuto lo stesso Sartor, a causa di una condanna precedente risalente al 2015. Ora dovrà scontare anche i nove mesi della sentenza precedente e, per sua stessa richiesta, svolgerà volontariato in una comunità di tossicodipendente.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy