Sarri: “Totti? Possiamo solo alzarci e applaudirlo. I 14 rigori alla Roma statistica strana”

Il tecnico del Napoli: “Abbiamo l’obbligo di credere al secondo posto”

di Redazione, @forzaroma

Si accavallano le frasi d’omaggio e i tributi a Francesco Totti, arrivato all’ultimo atto della sua incredibile carriera. Quest’oggi, in conferenza stampa, anche il tecnico del Napoli Maurizio Sarri, ancora in lotta con la Roma per il secondo posto, non ha potuto fare a meno di commentare il triste ritiro del numero 10 giallorosso. Si parla di un talento tra i più puri d’Europa. Mai visto uno che spalle alla porta ti mette in porta il compagno, è un suo marchio di fabbrica, ha fatto anche l’attaccante in una parte della sua carriera. Un fuoriclasse assoluto, non c’è altro che alzarsi in piedi e applaudire le sue parole.

Poi sulla sfida a distanza con la Roma: “I 14 rigori alla Roma? Non so, sono 8 rigori in più, qualcuno ininfluente, altri hanno portato punti. Bisognerebbe sindacare episodio per episodio, ma mi sembra illogico. La Roma è con noi la squadra che gioca più palloni in area, è meno comprensibile il nostro dato sui rigori, ma se andiamo su episodi può darsi sia giusto, ma statisticamente è difficile”.

“Abbiamo l’obbligo di crederci, dobbiamo fare una partita seria e prendere i punti. Poi vedremo l’altro risultato, non ci sono molte possibilità ma dobbiamo provarci. Troviamo una squadra che stimo molto, un allenatore forte, una società che s’è mossa benissimo, facendo una squadra forte con elementi di prospettiva. E’ una squadra organizzatissima, quindi non sarà facile” ha concluso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy