Salah: “Alla Roma ho lavorato tanto con Spalletti: ci allenavamo da soli sui tiri”

L’attaccante egiziano parla della sua trasformazione sotto porta: “Ho anche costruito un campetto in giardino per esercitarmi”

di Redazione, @forzaroma

In vista del quarto di finale tra Real Madrid e Liverpool, per i Reds una possibile rivincita della finale del 2018, Mohamed Salah ha rilasciato un’intervista a “Marca”. Tra le sue dichiarazioni anche un interessante aneddoto risalente ai tempi della Roma: “Non avevo il gol nel sangue, ho dovuto lavorare duramente. Ricordo al Basilea, non riuscivo a segnare molti gol. Poi sono andato al Chelsea, alla Fiorentina, alla Roma. Lì ho lavorato molto con Spalletti: quasi tutti i giorni dopo l’allenamento mi chiamava e andavamo in campo da soli a esercitarci sui tiri. Ho anche costruito un campetto nel giardino di casa per esercitarmi“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy