Sabatini a Monaco per la cessione di Destro. C’è in ballo anche Kurzawa. Mapou chiama Dzeko: “Qui farebbe bene”

Fortissimo, anche più del catenaccio italiano: così Mapou Yanga-Mbiwa presenta Edin Dzeko. Mattia Destro: dall’Inghilterra ripetono che è a un passo dal West Ham mentre Sabatini vola a Montecarlo. Ds nel Principato per vendere Destro o per prendere Kurzawa. Ma non è escluso che possano andare in porto entrambe le trattative

di Guendalina Galdi, @Guend4lina_G

Mattia Destro è un giocatore della Roma, di conseguenza è insieme al resto dei compagni in ritiro a Pinzolo. Svolge gli allenamenti e le doppie sedute giornaliere insieme ai compagni ma sa che da un momento all’altro potrebbe arrivare la conferma della sua cessione. La stampa inglese continua ad essere sicura che l’attaccante di Ascoli avrà un futuro in Premier League, al West Ham. Il direttore sportivo giallorosso Sabatini però oggi ha lasciato Milano alla volta di Montecarlo. Il primo pensiero è andato alla trattativa col Monaco, in essere da diverso tempo dopo vari tira e molla, proprio per Destro. Non è escluso però che il ds nel Principato possa avere altro di cui parlare. Nel mirino della Roma infatti ci sarebbero Kurzawa e Carrasco. In particolare il primo, terzino, piace non poco a Sabatini che potrebbe portarlo in giallorosso, inserendolo nella trattativa Destro. L’asse di mercato Roma-Monaco è molto caldo, e non solo in uscita.

 

“DZEKO? FORTISSIMO. HA TUTTE LE QUALITA’ PER GIOCARE IN ITALIA” – “Io penso che lui possa giocare contro il catenaccio italiano. E’ un grande giocatore, un grande attaccante e ha tutte le qualità per giocate in Italia. La squadra dovrà aiutarlo ad ambientarsi ma non ci sono dubbi: lui è fortissimo”. Con queste parole Mapou Yanga-Mbiwa in conferenza stampa ha parlato di Edin Dzeko, che ha già affrontato da avversario ai tempi del Newcastle. L’attaccante del Manchester City si avvicina sempre di più alla Roma, ed il club inglese ha aperto le porte ai giallorossi per iniziare a trattare sulle cifre del trasferimento. Un’offerta intorno ai 20 milioni di euro sarà recapitata a Manchester e non è escluso che la trattativa vada a buon fine entro la fine della prossima settimana visto anche che la Roma è forte anche della volontà del giocatore che sembra a favore dell’approdo nella Capitale.

 

MAPOU E QUEL GOL CHE GLI HA CAMBIATO LA VITA – Difficile dire che Yanga-Mbiwa se ne intenda di gol. Lui è sicuramente più ferrato su quei gol che cambiano una stagione, a livello personale e di squadra, e che possono elevare ad eroe un giocatore il cui nome non lascerà mai un’intera tifoseria. Insomma pochi ma buoni, pesantissimi e decisivi quanto una conferma in Champions League passando dalla porta principale. Yanga-Mbiwa non vuole vivere di quella rendita, vuole dimostrare ancora il suo valore, anche se il gol del 2-1 alla Lazio un po’ gli ha cambiato la vita: “Non mi ha dato più tranquillità perché noi dobbiamo giocare tutte le partite in quel modo: vincerle, segnare e fare di tutto per portare a casa il risultato. Seguiamo la nostra strada. Ho visto che il derby è molto importante a Roma e siamo stati contenti di vincerlo. Ha cambiato la mia vita ha ricordato in conferenza stampa a Pinzolo – Ho visto che i tifosi della Lazio non erano contenti del mio gol chiaramente e questa è un’emozione normale, non pericolosa. E’ giusto e comprendo che anche loro volessero vincere, però devono capire che è solo una partita”. Adesso a Pinzolo, insieme a compagni, mister e nuovo staff sta preparando la prossima stagione che vedrà il ritorno di Leandro Castan, difensore centrale come Mapou: “Concorrenza? Non penso a questo. Io devo allenarmi ogni giorno per giocarmi il posto da titolare. Ho visto qualche partita di Leo e lui è fortissimo. Lui rientra adesso e deve lavorare per ritornare al suo livello. Spero che tutta la squadra lo aiuti a tornare rapidamente ad essere utile, così avremo tutte le carte in regola per iniziare al meglio la stagione che arriva”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy