Rosa ampia e Garcia dimentica gli infortunati. Il ninja contro il suo passato: “Prepariamola bene”

Gioca solo chi è al 100%. Garcia aspetta che l’infermeria si svuoti e intanto usa tutta l’ampia rosa a sua disposizione. Domenica il Cagliari: Nainggolan pronto ad incontrare il suo passato

di Guendalina Galdi, @Guend4lina_G

L’ha costruita meticolosamente insieme a Walter Sabatini ed ora se la gode. Una rosa ampia permetterà al tecnico giallorosso di avere una formazione all’altezza in ogni occasione. Due, talvolta anche tre, uomini per ruolo perchè con la coperta corta non si va lontano nè in campionato nè in Champions, nemmeno in Coppa Italia. Così Rudi Garcia si dimentica dell’infermeria, lascia recuperare gli infortunati senza forzare i tempi e lascia il posto in campo a chi è in piena forma. Nessun esperimento, nessun adattamento ad un ruolo non proprio, in ogni porzione di campo Garcia ha almeno un ‘doppione’; ma non si parli di Roma 1 e Roma 2. Con un comunicato ieri la società ha reso nota l’entità dell’infortunio di Davide Astori, che sarà out per un mese, e Marco Borriello. Iturbe resterà ai box per circa due settimane a causa di una lesione di primo grado al muscolo pettineo. Salterà dunque tre gare di campionato ed una di Champions League, contro il City al Manchester. Il ritorno sarà probabilmente ad ottobre, magari per la super-sfida esterna contro la Juventus.

 

Leandro Castan migliora ma non è possibile stabilire una data esatta per il suo ritorno in campo. La sua è una situazione che viene valutata dall’equipe medica giallorossa di giorno in giorno, senza fare troppe previsioni a lungo termine. E intanto Roma, e Rudi, si prepara all’esordio di Yanga-Mbiwa dal primo minuto in campionato. Al fianco di Manolas l’ultimo acquisto, in ordine cronologico, di casa Roma è pronto a scendere in campo per arginare l’attacco di Zeman. Il boemo, nel suo tridente, è propenso a dare la maglia da titolare ad Ibarbo, che vincerebbe così il ballottaggio con Farias; la grande fisicità di Ibarbo sarà comunque contrastata dalla prestanza fisica del centrale greco e di Yanga-Mbiwa, qualora Garcia volesse schierare questa coppia al centro della retroguardia. A centrocampo gridano tutti ‘presente’, fatta eccezione per Kevin Strootman che procede con il suo programma di recupero e si avvicina a grandi falcate al suo ritorno in campo. Entro la fine dell’anno i tifosi della Roma potranno rivedere l’olandese in campo, momento che aspettano da tempo. L’attacco giallorosso sarà orfano dunque di Iturbe e Borriello. Gervinho è in un ottimo momento di forma, non solo è parte delle principali e più incisive azioni della squadra ora veste anche i panni del goleador. Tre reti in altrettante partite (due di campionato e una di Champions in cui ha siglato la doppietta), e se ora l’Inghilterra lo rimpiange, Rudi Garcia esalta ogni sua caratteristica.

 

La Roma continua a preparare la sfida interna di domenica pomeriggio con una seduta di allenamento pomeridiana con focus sulla tattica; domani sarà vigilia e Garcia parlerà in conferenza stampa. L’ex Astori contro il Cagliari non ci sarà. Radja Nainggolan sì. Decisivo in molte occasioni in questo inizio di campionato, il centrocampista belga è pronto ad incontrare il suo passato: Cagliari. La squadra che ha creduto in lui anni fa, e che nel gennaio scorso l’ha lasciato partire per Roma. Il ninja allora non può che ringraziare il club rossoblù: “A Cagliari l’esperienza è stata positiva, un gruppo che mi ha accolto bene e mi ha fatto crescere. Oggi mi ritrovo qui grazie a loro”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy