Romagnoli: “Qui cresco tranquillamente. Rivedo spesso il mio primo gol in serie A”

di finconsadmin

Alessio Romagnoli?e?Frederic Massara?sono intervenuti nel corso di uno speciale di SkySport dedicato al settore giovanile. Queste le loro parole:Hai sempre giocato una categoria avanti
Non sbagli, dai tempi degli allievi Nazionali che ho giocato sempre sotto et?

 

 

Da tempo che sentiamo parlare di te come il futuro difensore della Roma. E’ una grossa responsabilit??
Non penso che sia un peso. Per fortuna l’ambiente, qui, a Roma ? tranquillo con me, mi lasciano crescere tranquillamente

 

 

Il tuo primo gol in Serie A, su assist di Totti. Cosa provi a rivedere le immagini?
E’ bellissimo, penso sia stupendo rivederlo.

 

 

Pi? bello questo o il gol al derby a livello giovanile che ricordi sempre
Al derby ? pi? bello. Domanda scontata, ed ? scontata la risposta

 

Prende la parola?Frederic Massara:

Hai avuto nel settore giovanile allenatori come Montella, Stramaccioni, De Rossi. I titoli nelle giovanili parlano chiaro. Ne arrivano di soddisfazioni.
I titoli sono certamente un indicatore della qualit? del settore giovanile, sapientemente guidato da Bruno Conti. I titoli sono importanti, ci certificano che i ragazzi sono forti e capaci di prevalere con squadre di stesso livello. Ma quando abbiamo esrodi di ragazzi che si dimostrano all?altezza fin da giovanissimi ci rendono pi? felici, significa che si ? fatto il lavoro giusto.

 

Come si individua un ragazzo?
Evidentemente i talenti non si scoprono, si manifestano da soli. E’ chiaro che bisogna completare il loro percorso formativo, ci sono tante variabili che incidono. Ma cercare di capire le qualit? eccellenti che spiccano diventa una priorit?. E questo lavoro nella Roma ? fatto veramente molto bene.

Interviene anche?Bruno Conti.?Queste le sue parole:

 

Che legame c’? tra i ruoli di responsabile del settore giovanile e lo scouting?

Ricky ? un grande professionista e ho un ottimo rapporto con lui. E’ un motivo ancora pi? importante per portare avanti il nostro settore giovanile. Tutti sappiamo le difficolt? delle societ? di scoprire i vivai, noi lo abbiamo sempre fatto, anche sotto et?., Ricky ? un valore aggiunto per il nostro lavoro e per la nostra continuita.

 

Ci racconti la storia di Romagnoli?
Alessio ? stato preso a 10 anni, dal San Giacomo, a Nettuno. E? chiaro che nelle selezioni che facciamo, con i vari osservatori che girano per le societ? dilettantistiche, si va a selezionare. Li seguiamo, andiamo a vedere le partite, facciamo i provini a Trigoria e poi si fanno queste le scelte. E’ chiaro che in questo lavoro, con queste fasce d’et?, anche la bravura nella scelte degli istruttori conta, ? la cosa pi? importante per la crescita di questi ragazzi. E’ un lavoro costante, ma anche grazie alla bravura di osservatori e istruttori.Senza queste persone ? difficile portare avanti un lavoro cos? grande.?

 

Una dedica alla famiglia di Romagnoli, che tra l’altro fa il tuo stesso viaggio da Nettuno a Roma.

Alessio adesso ? pi? avvantaggiato, quando l’ho fatto io prendevo il treno da solo da Nettuno per andare ad allenarmi al Tre Fontane. Per? non dimentichiamo i sacrifici che ha fatto la sua famiglia, ma credo che Alessio li abbia ripagati. E’ importante per questi ragazzi avere la famiglia alle spalle. Alessio ??un ragazzzo molto intelligente, migliora anche ascoltando.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy