Roma, Zeman è pronto a rilanciare De Rossi con il Milan

di Redazione, @forzaroma

Pallotta lo ha tolto dal mercato, Zeman pensa a metterlo in campo. Per Daniele De Rossi la gara di sabato sera all’Olimpico contro il Milan potrebbe rappresentare la svolta in una stagione finora avara di soddisfazioni. Il centrocampista della Roma, dopo le tre giornate di squalifica scontate per l’espulsione nel derby e le due panchine consecutive con Fiorentina e Chievo, dovrebbe infatti tornare titolare proprio contro i rossoneri e sotto gli occhi del presidente americano. L’allenatore boemo negli esperimenti tattici a Trigoria ha schierato De Rossi nel ruolo di regista, preferendolo al greco Tachtsidis, con ai fianchi Bradley e Pjanic.

 

Regolarmente in campo anche Marquinhos, recuperato dopo il problema accusato col Chievo e provato in difesa al fianco di Burdisso (Castan sara’ squalificato), con Piris e Balzaretti sugli esterni. In attacco, poi, Zeman ha testato il tridente composto da Lamela, Totti e Osvaldo. Quest’ultimo e’ intanto stato squalificato per tre turni in Coppa Italia dal giudice sportivo ”per avere colpito volontariamente un avversario (Matheu dell’Atalanta, ndr) con una gomitata al volto”. La societa’, come per De Rossi dopo il pungo a Mauri nel derby, multera’ l’attaccante e non presentera’ alcun ricorso. Osvaldo quindi potra’ tornare a disposizione solo per l’eventuale finale in programma il prossimo 26 maggio all’Olimpico.

 

Finale che potrebbe complicare i piani di viaggio della societa’ per la tournee estiva. La Roma, infatti, secondo quanto annunciato dall’Amburgo, volera’ in quel periodo in Indonesia per giocare un’amichevole proprio contro il club tedesco. L’Amburgo si tratterra’ in Asia per un tour di marketing dal 22 al 28 maggio e disputera’ per l’occasione due partite: la prima il 23 contro il Persebaya, mentre quattro giorni piu’ tardi i tedeschi torneranno in campo per affrontare i giallorossi di Zeman.

 

Sul fronte del nuovo impianto di proprieta’, infine, da registrare le parole del Ceo uscente, Mark Pannes, che restera’ in carica fino ai primi di gennaio (il Cda odierno che avrebbe dovuto ratificare l’ingresso nel board di Italo Zanzi e’ stato rinviato all’inizio del 2103 quando il nuovo manager assumera’ l’incarico): ”Siamo vicini a poter dare un annuncio. Per noi la questione stadio e’ di vitale importanza, e’ il punto di svolta – ha confessato Pannes a Roma Channel – A Pallotta e’ stato chiesto quando la Roma raggiungera’ standard internazionali: secondo noi quel giorno arrivera’ quando avremo uno stadio di proprieta’ perche’ comporta guadagni e introiti incredibili. E inoltre permette di avere un vantaggio troppo grande che e’ quello di poter giocare in un’atmosfera unica”. ”In questo anno e mezzo abbiamo formato una base efficiente, una squadra giovane e talentuosa – ha concluso il braccio destro di Pallotta – ora dobbiamo portare avanti questo business. Nel giro di 10 anni possiamo costruire uno dei club piu’ importanti al mondo’‘.(ANSA).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy