Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Roma, Volpato: “Mourinho un grande allenatore, ti dà fiducia”

Getty Images

Le parole del giocatore australiano: "Mi ha detto di seguire il mio cuore e di non farmi convincere da nessuno in entrambi i casi. Ha detto di fare quello che voglio fare perché alla fine sono io quello che gioca".

Redazione

Durante Roma-Inter c'è stato un piccolo momento di gioia per un calciatore: Cristian Volpato ha debuttato con la prima squadra. Queste le sue parole a BeinSports: "Devo solo tenere la testa bassa", ha detto il diciottenne. “Devo continuare a lavorare sodo e sento che ci saranno sicuramente più opportunità davanti. È stato un grande momento, penso che José Mourinho abbia un po' di fiducia in me. Mi sono allenato molto con la prima squadra e arrivare al mio esordio è stato incredibile. José Mourinho è un ottimo allenatore, ma non solo, è davvero una brava persona", ha detto Volpato. “Fuori dal campo si prende cura di me, piccole cose come chiedere come sto e chiedere della mia famiglia. Immagino si possa dire che mi abbia preso un po' sotto la sua ala protettiva. Ti dà fiducia e ti fa sentire più parte del gruppo. Anche con la Primavera guarda tutte le nostre partite casalinghe, come anche l'altro giorno contro la Sampdoria c'era. Vedere giocatori come Arturo Vidal e Alexis Sanchez è semplicemente pazzesco. Per quanto riguarda la prima squadra ogni volta che avrà bisogno di me io ci sarò".

 Getty Images

Oltre a Mourinho, Volpato ha dalla sua parte anche la leggenda della Roma Francesco Totti, che funge da suo agente: "Dopo il mio debutto mi ha detto di continuare a lavorare sodo e di rimanere umile". “Per me, una delle cose più importanti era l'atmosfera: era pazzesca. Tutto quello che potevo sentire erano i fan che cantavano".

Capace di giocare come ala, numero 10 o centrocampista, una domanda scottante ora è se i tifosi dell'Australia potrebbero vedere Volpato in verdeoro, potenzialmente già nella finestra dei Mondiali di gennaio-febbraio quando affronteranno il Vietnam e Oman"Penso più a provare a giocare con la prima squadra della Roma che alla nazionale", ha detto. “Sto solo cercando di ottenere più minuti di Serie A, ma ovviamente se i Socceroos mi chiamano forse è una conversazione diversa. Per molti versi non è facile: sono nato e cresciuto in Australia ma il mio sangue è italiano. È difficile". Mourinho gli ha dato un consiglio: "Mi ha detto di seguire il mio cuore e di non farmi convincere da nessuno in entrambi i casi. Ha detto di fare quello che voglio fare perché alla fine sono io quello che gioca".