Roma, vacanze finite. Giallorossi a lavoro per la Juventus

di finconsadmin

La Roma punta la Juventus. A Trigoria le vacanze sono terminate e i giallorossi hanno ripreso ad allenarsi in vista del big match di Torino in programma il 5 gennaio. Anche se in realta’ qualche giocatore come Benatia, De Rossi, Pjanic e Destro si era ritrovato nel centro sportivo giallorosso gia’ ieri prima della seduta ufficiale diretta oggi da Garcia. Una seduta caratterizzata da una ripresa della fase atletica e incentrata sul possesso palla (differenziato per Balzaretti, che sta risolvendo il problema di pubalgia).

 

 

All’appello mancavano soltanto i sudamericani (Burdisso, Castan, Dodo’, Maicon e Marquinho) a cui il tecnico francese ha concesso un giorno in piu’ proprio per via dei voli transoceanici che hanno dovuto sostenere per poter festeggiare il Natale con le proprie famiglie. Torneranno a disposizione domani, quando e’ stata fissata una doppia seduta di allenamento. L’allenatore giallorosso, infatti, non vuole distrazioni e chiede ai suoi giocatori il massimo della condizione in vista della sfida con la capolista che potrebbe permettere di ridurre il gap di 5 punti, ma anche, in caso di esito negativo, di far volare la Juve sul +8. Il francese, quindi, ha chiesto ai suoi uno sforzo, sacrificando anche il Capodanno (l’allenamento del primo gennaio e’ previsto per le ore 15).

 

 

In attesa dell’apertura, il 3 gennaio, della finestra di mercato invernale, non si ferma neppure il lavoro della dirigenza romanista che starebbe per concludere l’affare (grazie a un’offerta di 5 milioni di euro) per portare in giallorosso Abner, 17enne esterno brasiliano del Coritiba. Secondo il Daily Mirror, potrebbe invece lasciare la Capitale Borriello, finito nel mirino del West Ham. In futuro, invece, dovrebbe essere Bradley a fare le valigie: il centrocampista americano piace al Verona che potrebbe richiede di inserirlo nella trattativa imbastita per giugno per Iturbe.

(ANSA)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy