Roma, Totti tra dubbi e una certezza: la festa d’addio slitta a settembre

Domenica il capitano giocherà per l’ultima volta con la maglia giallorossa, ma per la serata-evento con cui dirà addio al calcio giocato bisognerà aspettare l’autunno

di Redazione, @forzaroma

La festa, quella vera, sarà un evento che caratterizzerà l’autunno romanista. Bisognerà aspettare settembre, per la serata-evento con cui Francesco Totti dirà davvero addio al calcio giocato, scrive Matteo Pinci su repubblica.it. Domenica, però, giocherà per l’ultima volta su un campo di Serie A con addosso la maglia della Roma: un momento che lo sport italiano si prepara a celebrare. Meno Francesco, ancora stretto tra mille dubbi.

Ci vediamo l’anno prossimo“, diceva a fotografi e tifosi soltanto sabato scorso. Un modo per non pensare alla fine della sua prima vita, quella da atleta professionista. La tv lo corteggia, l’estero – il Miami Fc allenato da Nesta, alcune squadre arabe – lo chiama: Francesco non ci pensa, se non distrattamente. Della maglia della Roma ne ha fatto un marchio, addirittura nel mondo il suo volto è un’icona più riconoscibile di quello che porta impresso la sua maglia. Di certo, Roma e la Roma sono pronte a celebrarlo per quell’ultima passerella, domenica. Ottenuto l’anticipo alle 18 per garantire un lunghissimo “dopo“, con giro di campo, la proiezione di tutti i suoi 307 gol, di videomessaggi di campioni come Beckham, Ronaldo e Messi. Si parla anche di una coreografia dedicata prima della partita, ipotesi che vista l’importanza del match non riceve un sostegno totale ed è ancora in fase di discussione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy