Roma, tifosi in fuga: Olimpico freddo e vuoto. Ecco cosa succede

Roma, tifosi in fuga: Olimpico freddo e vuoto. Ecco cosa succede

I giallorossi perdono in questa stagione il 7% di presenze in campionato, in controtendenza alla media nazionale (+6,4%). E’ il secondo peggior calo del decennio (-11% nel 2015-16), sottolineato anche dalle parole di Petrachi, Fonseca e Kolarov

di Valerio Salviani, @vale_salviani

La Roma sta perdendo i suoi tifosi. Non in senso letterale, ovvio. Ma all’atto pratico sì. La partita di campionato all’Olimpico si sta trasformando in un’abitudine per pochi. Secondo i dati dell’Osservatorio del Calcio, i giallorossi hanno perso finora il 7% di presenze rispetto alla scorsa stagione. Un numero importante, in netta controtendenza alla media nazionale, in crescita (come da tre stagioni a questa parte) del 6,4%.

E non sono solo i numeri a sottolineare questo trend, sempre più evidente. “Ho visto tanti seggiolini vuoti all’Olimpico. Spero che la squadra riporti i tifosi allo stadio” ha detto recentemente Petrachi. Come lui, anche Fonseca e Kolarov hanno rimarcato l’allontanamento dei tifosi in casa, ricordando invece la forza del tifo giallorosso ogni volta che si va a giocare in trasferta. Un declino, vissuto in passato con l’inserimento delle barriere in curva e che la Roma spera presto di invertire.

MOTIVI

Stadio scomodo – Insomma. Se la fede per la Roma è qualcosa di intoccabile, il tifoso romanista del 2020 preferisce praticarla spaparanzato sul divano di casa. Non di certo una novità, ma come biasimarlo? Andare all’Olimpico è fattibile in comodità solo se si ha un motorino. Se il tifoso è costretto a prendere la macchina o i mezzi, allora diventa un’odissea. I problemi sono sempre gli stessi: parcheggi inesistenti, traffico, rischio multe. Tutti temi che fanno gioco alla nascita del nuovo impianto, che dovrà rappresentare prima di tutto una svolta in questo senso. “Il sito di Tor di Valle sarà facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici e sarà dotato di ampi parcheggi” si legge nell’informativa sul nuovo impianto. Un nodo cruciale, che sarà difficilmente sbrogliato finché i giallorossi resteranno di casa all’Olimpico.

Caro prezzi – Non è da sottovalutare neanche l’aumento del prezzo dei biglietti. Questo sì, in linea con le altre squadre, ma sicuramente uno dei motivi che ha allontanato la parte meno affezionata del tifo. La strategia di vendita della Roma prevede promozioni convenienti per chi si fidelizza, ma prezzi alti sul biglietto singolo. La partita contro la Juventus, per la quale sono attesi 55mila tifosi, sarà l’eccezione alla regola. Il prezzo per le curve è di 45 euro. Per “vedere” la partita dai distinti il costo è addirittura di 60 euro a persona, mentre in tribuna si arriva a pagare fino 120 euro. “In trasferta abbiamo i tifosi più forti d’Italia” ha sottolineato ieri Kolarov. La bolgia Olimpico invece, torna una volta l’anno come il giorno di Pasqua.

Squadra tiepida – Il poco entusiasmo che genera la squadra è un altro dei motivi di questo allontanamento. Dopo aver toccato il picco della semifinale di Champions due stagioni fa, i tifosi non si aspettavano dei passi indietro così repentini in così poco tempo. Quest’anno si lotta per il quarto posto, un obiettivo che negli ultimi anni rappresentava il minimo sindacale. L’ultima campagna acquisti, in aggiunta agli addii di Totti e De Rossi, ha generato un distacco nei confronti della squadra che si è tradotto in questi numeri poco esaltanti. Tanti giovani di prospettiva, ma nessun campione affermato che da solo valga il prezzo del biglietto. E anche per questo le due magliette più vendute restano proprio quelle di Totti e De Rossi (quest’ultima ancora esposta in diversi Roma Store).

DATI

Nelle ultime dieci stagioni, la Roma ha fatto registrare cali di spettatori in quattro occasioni. Quello di questa stagione è in percentuale il secondo peggior negativo. Sette per cento, così come nell’annata 2016-17. Il record lo si era toccato la stagione prima, con la perdita dell’11%. Merito (o colpa) della media di 40mila spettatori raggiunta nella stagione 2014-15, mai più registrata. Quest’anno allo Stadio Olimpico durante le partite di campionato della Roma ci sono in media 35.837 tifosi (settimo posto nella classifica della decade), mentre la scorsa stagione a fine anno la media era di 38.622. Il dato nazionale cresce (+6,4%), invece nella Roma dopo tre stagioni si ritorna a scendere.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy