Ecco Fonsecalandia: 4-2 al Sassuolo e la Roma trova la prima vittoria – FOTO

Ecco Fonsecalandia: 4-2 al Sassuolo e la Roma trova la prima vittoria – FOTO

Poker nel primo tempo con Cristante, Dzeko Mkhitaryan e Kluivert. Poi tre pali e Berardi fa tremare Fonseca con una doppietta. Giovedì l’esordio in Europa League

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Bella, a tratti bellissima, ma ancora fragile. La Roma porta a casa i primi tre punti del suo campionato soffrendo più del dovuto con il Sassuolo. La squadra di Fonseca è inarrestabile nel primo tempo e ne fa 4 ai neroverdi: la sblocca Cristante, lo seguono Dzeko, Mkhitaryan e Kluivert. Nel secondo tempo tre pali impediscono alla Roma di chiudere il match e Berardi lo prova a riaprire con la doppietta personale, facendo tremare l’Olimpico. Il Sassuolo si ferma, i giallorossi respirano chiudendo il match sul 4-2.

BRYAN DI TESTA – Out Zaniolo a sorpresa, Fonseca punta su Justin Kluivert. Esordio assoluto per Veretout e Mkhitaryan. Dal lato opposto De Zerbi punta subito sull’ex Defrel, che da avversario ha già fatto male più volte ai giallorossi. Primo episodio dopo due minuti. Kluivert corre in profondità in area, Peluso interviene in scivolata colpendo palla e giocatore, per Chiffi è rigore. Kolarov va sul dischetto, ma Giacomelli dalla sala Var chiama l’arbitro al video. Le immagini sono chiare e Chiffi si corregge indicando l’angolo. Il vantaggio della Roma è solo rimandato. Al 13’ Pellegrini pennella un calcio d’angolo perfetto, Cristante taglia sul primo palo e anticipa gli avversari segnando l’1-0. Primo gol stagionale per l’azzurro che piace tanto a Fonseca.

DOMINIO – Il Sassuolo prova a reagire con Defrel che da fuori area con un tiro prende il palo, Caputo poi insacca ma è in netto fuorigioco. Passano tre minuti e i giallorossi raddoppiano. La premiata ditta Kolarov-Dzeko colpisce ancora: cross del serbo, il numero 9 gira intorno a Ferrari e da dentro l’area piccola piega le mani a Consigli. Al 22’ arriva anche il tris: secondo assist di Pellegrini, stavolta per Mkhitaryan che segna all’esordio con un sinistro potente sul primo palo. Ma non è finita. Al 33’ c’è gloria anche per Kluivert, tra i migliori dei suoi. A ispirare è ancora Pellegrini (terzo assist), che manda l’olandese in profondità a tu per tu con Consigli. L’ex Ajax è freddo e colpisce mettendo a segno il poker. Sorrisi, abbracci e partita in ghiaccio. La Roma continua ad attaccare e Dzeko sfiora il quinto, ma stavolta il suo tiro (deviato) è alto di poco. Il primo tempo si chiude sul 4-0.

IMPALATI! E IL SASSUOLO ACCORCIA – Quattro minuti appena di secondo tempo e la Roma ha tre occasioni in serie. Prima Pellegrini, che recupera palla su Obiang e da fuori area colpisce il palo. L’azione dopo Mkhitaryan trova Dzeko da solo in mezzo, ma il tiro a botta sicura del bosniaco è murato. Al 4’ ancora un’occasione per il numero 9, che di testa su cross di Florenzi colpisce la traversa in pieno. Standing ovation dell’Olimpico, ma si resta sul 4-0 e il Sassuolo ne approfitta. Berardi accorcia le distanze segnando su punizione da 30 metri. Incolpevole Pau Lopez, che si deve arrendere a una magia del 25 neroverde. Al 56’ la Roma colpisce il terzo legno della sua partita, stavolta con Mancini che di testa aveva trovato l’angolo (quasi) perfetto.

TRE PUNTI D’ORO – Al 68’ il Sassuolo va vicino a riaprire il match con Caputo, ma il tiro dell’ex Empoli è deviato da Kolarov sul fondo. La Roma prova a rispondere con Dzeko, servito in area ancora da Pellegrini, ma fermato sul più bello da Chiriches. Esce Kluivert e entra Zaniolo, e il Sassuolo segna ancora. Al 72’ Berardi capitalizza un assist di Duncan portando i suoi sul 2-4. Colpevole la difesa della Roma, completamente ferma a guardare. La squadra di Fonseca però non si scompone e torna padrona del gioco con un Veretout da applausi, decisivo in fase difensiva. Fischi dell’Olimpico per Pastore, che prende il posto di Pellegrini negli ultimi 10 minuti. Ancora pericoloso Berardi con un tiro da fuori, ma stavolta Pau Lopez para. Il match si spegne, il Sassuolo rinuncia e la Roma vince. Tre punti d’oro, i primi del campionato, e testa al Basaksehir. Giovedì l’esordio in Europa League all’Olimpico.

 

TABELLINO

Roma-Sassuolo 4-2
Marcatori: 
12′ Cristante, 19′ Dzeko, 23′ Mkhitaryan, 33′ Kluivert, 53′, 73′ Berardi

Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Florenzi (73′ Spinazzola), Mancini, Fazio, Kolarov; Veretout, Cristante; Mkhitaryan, Pellegrini (84′ Pastore), Kluivert (72′ Zaniolo); Dzeko.
A disp.: Mirante, Fuzato, Jesus, Cetin, Santon, Diawara, Kalinic, Antonucci.
All.: Paulo Fonseca.

Sassuolo (4-3-1-2): Consigli; Marlon, Ferrari, Chiriches, Peluso (70′ Muldur); Locatelli (45’cTolijan), Obiang, Duncan (84′ Traoré); Berardi; Caputo, Defrel.
A disp.: Pegolo, Russo, Romagna, Toljan, Tripaldelli, Kyriakopoulos, Mazzitelli, Ghion, Boga, Raspadori.
All.: Roberto De Zerbi.

Arbitro: Chiffi
Assistenti: Peretti – Vivenzi
IV Uomo
: Sacchi
Var
: Giacomelli
AVar
: Tolfo

NOTE Ammoniti: 27′ Pellegrini, 36′ Caputo, 82′ Tolijan Spettatori: 34.407

LIVE PREPARTITA 

Ore 17.45 – La Roma rientra negli spogliatoi. Quindici minuti al fischio d’inizio.

Ore 17.23 – Sul terreno dell’Olimpico entra anche la Roma, accolta dagli applausi dei tifosi.

Ore 17.21 – Entra in campo il Sassuolo.

Ore 17.12 – In campo Pau Lopez per il riscaldamento. Con lui anche Mirante e Fuzato. A seguire entrano anche i portieri del Sassuolo.

Ore 16.55 – Esultano i tifosi già arrivati all’Olimpico per il gol di Kurtic contro la Lazio segnalato dai maxischermi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy