Roma, riparti dopo la Grande illusione

di finconsadmin

 

(di Mirko Porcari) – Ritorno alla realt? dopo la Grande illusione: il mondo giallorosso prova a concentrarsi di nuovo sul campionato, immergendosi nell’atmosfera di un Roma-Parma decisivo per la classifica e per l’Europa.

 

 

 

REALISMO – Pragmatismo allo stato puro, una presa di coscienza che non vuole alimentare false speranze nell’ambiente: Aurelio Andreazzoli veste i panni del pompiere alla vigilia di Roma-Parma, scontro cruciale in questo marzo giallorosso.
“Parlare di terzo posto mi renderebbe poco credibile, per battere il Parma ci vorranno tutte le nostre forze”, il bicchiere mezzo pieno di Udine ha prolungato la striscia positiva e la sfida di domani sera servir? a confermare i passi avanti fatti fino ad ora sotto la gestione dell’allenatore toscano.
Se fra i convocati non risulta Torosidis, ecco che il mister pu? contare di nuovo su Marquinhos e Bradley,elementi fondamentali nello scacchiere romanista, mentre sono tantissime le aspettative intorno a De Rossi (“contento di come ha giocato a Udine, ci d? equilibrio”) e Osvaldo (“Si ? allenato bene in settimana dopo l’errore sotto porta di Udine, ci dar? una grossa mano”), chiamati a vincere “per la classifica, i tifosi e per noi…”

 

 

 

EUROPA ? Torna il campo. Meno male. Il viatico migliore alle delusioni extra-calcistiche arriva da un Roma-Parma importantissimo: in palio ci sono tre punti fondamentali per la rincorsa all’Europa, un obiettivo rispolverato dopo la serie di risultati positivi imboccata dalla truppa di Andreazzoli (a proposito, ci sono da registrare le belle parole di Marquinho sul tecnico: ?Ci ha fatto ritrovare il sorriso, ha portato una nuova serenit??).

Il mister dovr? decidere chi prender? il posto di Torosidis: assente dalla rifinitura di questa mattina (per lui solo differenziato), il greco ? alle prese con un affaticamento ai flessori della coscia sinistra, per questo lo staff sanitario ha preferito preservarlo per un rush finale delicatissimo in campionato.

La candidatura pi? corposa per la sua sostituzione ? quella di Ivan Piris: il paraguaiano ? entrato piano piano nell’ottica di un calcio molto diverso da quello a cui era abituato in Sudamerica, sfoggiando prestazioni sempre pi? convincenti ed alimentando la sicurezza nei propri mezzi.

Con Marquinhos che dovrebbe riprendere il posto al centro della difesa, lo slittamento del terzino sulla fascia appare la mossa pi? logica e naturale. Al centro ballottaggio tra Bradley e Florenzi (ma occhio a Tachtsidis, soprattutto se Florenzi dovesse essere preferito ad Osvaldo in un reparto avanzato pi? dinamico), in attacco tutto ruota intorno al momento di Osvaldo: il bomber vuole ritrovare un gol che manca da gennaio e il match contro i ducali suona come una prova d’appello di fronte alla tifoseria romanista.

 

 

 

BLUFF ? La storia ha insegnato a vivere con un certo distacco gli amori passeggeri intorno alla Roma: in particolare negli ultimi anni ci sono stati molti personaggi che hanno ?graffiato? il cuore dei tifosi senza mai lasciare un segno tangibile della propria disponibilit? economica.

Ecco perch? la vicenda dello sceicco ? stata archviata con una buona dose di indifferenza: semmai lascia interedetti la facilit? con cui la societ? si ? affiancata ad un sedicente milionario che sembra vivere di proclami e illustrissime amicizie millantate. Sar? il caso di dare qualche spiegazione in pi?, che prescinda dai comunicati ufficiali e vada dritta al cuore del problema.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy