Roma, riecco Di Francesco: “In quarantena mi riguardo la cavalcata Champions”

Il tecnico torna a parlare dei giallorossi dopo l’esonero con la Samp: “Ho capito che quando l’ho vissuta dal vivo non mi sono reso conto di ciò che stavamo facendo”

di Redazione, @forzaroma

Eusebio Di Francesco rompe il silenzio. Poco più di un anno fa il tecnico veniva esonerato dalla Roma e lasciava Trigoria seguito dal ds Monchi. Poi l’avventura alla Samp, conclusa anche peggio dopo pochi mesi. L’ex allenatore giallorosso è tornato a parlare alla Gazzetta di Modena. Le sue parole.

Sulla quarantena.
Studio l’inglese e parlo col nipotino via Skype. Devo essere aperto a qualsiasi tipo di esperienza. Sia ai tempi del Sassuolo che anche di recente ho avuto offerte, dalla Premier ma anche dalla Turchia e da qualche nazionale, ma ho sempre fatto altre scelte.

Secondo lei si tornerà a giocare?
Ragionando su un discorso etico sportivo sarebbe giusto finire il torneo per assegnare i verdetti sul campo. Ma da persona responsabile mi rendo conto che ci si deve attenere alle direttive del Governo, per una questione delicata come la salute bisogna seguire le regole dettate da chi ha competenza. E il calcio, come tutti, si deve adattare. Da uomo di sport non vedo l’ora che si torni in campo, per ridare gioia anche alla gente perché lo sport trasmette emozioni.

A proposito di emozioni, in tv ti sei riguardato la cavalcata con la Roma fino alla semifinale di Champions?
Sì, e ho capito una cosa: quando l’ho vissuta dal vivo non mi sono reso conto fino in fondo di quello che stavamo facendo. Emozioni uniche che sto rivivendo guardando tante partite del passato, comprese quelle della nazionale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy