Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Roma, Reynolds-Villar: col Bodo una vetrina per Mourinho e il mercato

Getty Images

I due giallorossi potrebbero per la prima volta da titolari: rischia di essere l'ultima chiamata, una mission impossibile per convincere Mou o richiamare acquirenti

Redazione

Tutto, o quasi, in novanta minuti. La Roma è arrivata ieri nel gelo del nord della Norvegia, per sfidare il Bodo/Glimt. Stasera in campo, a meno di ribaltoni finali, dovrebbero esserci nove seconde linee, compresi Reynolds e Villar. Entrambi sono stati sostanzialmente accantonati da Mourinho, l'americano più volte anche pubblicamente, lo spagnolo è il giocatore con più tribune. Entrambi erano sul mercato, Pinto non è riuscito a cederli ma ci riproverà a gennaio, sostituendoli con due rinforzi veri per il portoghese. Sia per Reynolds che per Villar sarà la prima partita stagionale da titolari, una chance per provare a convincere Mourinho a dargli più spazio nelle prossime partite, magari anche in campionato e non solo in Conference League, quando rischia ormai di non contare neanche più per la qualificazione. Questo dipenderà anche dalla loro prestazione di stasera, ma in ogni caso far cambiare idea al portoghese su di loro sembra una missione impossibile. Non a caso la partita di stasera rischia di diventare più che altro una vetrina per richiamare qualche potenziale acquirente.

 Getty images

Per Reynolds le porte del prestito sono già spalancate da mesi, le chance di permanenza sono ridotte al lumicino o comunque legate solamente alle offerte che arriveranno. Lo spagnolo potrebbe magari trarre beneficio dalla posizione più avanzata in cui verrà schierato stasera, da trequartista. Lo stesso ruolo che Mourinho ha pensato fin da subito, dai primi allenamenti estivi a Trigoria, per l'ex giocatore dell'Elche. Il freddo e la neve, uniti al campo sintetico, saranno però un possibile ostacolo per loro e per gli altri calciatori della Roma, nella speranza che nessuno si faccia male, anche se Mourinho di alcuni ha già dimostrato di poterne fare tranquillamente a meno. Anche Borja Mayoral conta di trovare minuti, probabilmente a gennaio sarà tra i giocatori più richiesti e le possibilità di un divorzio anticipato sembrano essersi alzate molto. Novanta minuti per un'impresa sulla carta disperata, Mou spera invece di avere una reazione almeno d'orgoglio.