Roma-Petrachi, secondo round. L’ex ds in Tribunale per l’udienza: nessun accordo – FOTO – VIDEO

Il dirigente pugliese continua a chiedere 5 milioni di euro di risarcimento. Le parti si rivedranno per un terzo appello

di Redazione, @forzaroma

Secondo atto dello scontro giuridico tra la Roma e Gianluca Petrachi. Va avanti la causa legale intentata dall’ex ds, che continua a chiedere 5 milioni di euro di risarcimento (lo stipendio che gli spettava fino alla fine del contratto) ai giallorossi dopo il licenziamento dello scorso luglio, avvenuto secondo il club per giusta causa. Questo pomeriggio alle 15 le parti si sono ritrovate al Tribunale del Lavoro in via Giulio Cesare 52 e dopo un’ora e mezza si sono lasciati senza aver raggiunto nessun accordo. Insieme a Petrachi gli avvocati Rodella, Aiello e Agostini. A difendere la società dei Friedkin, i legali dello studio Tonucci. Il giudice è Paolo Mormile. La causa andrà avanti con un terzo incontro. La data è ancora da fissare.

Petrachi aveva fatto sapere al club che avrebbe rinunciato alla causa in caso di riassunzione sotto la nuova gestione. Secondo l’ex direttore sportivo lo strappo, avvenuto quando la società era ancora di proprietà di James Pallotta, poteva essere lasciato alle spalle con una stretta di mano. I Friedkin però hanno preferito affidare l’area tecnica a Tiago Pinto, che entrerà in carica il prossimo 1 gennaio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy