Roma outsider, ma attento City. Garcia: “Qui per vincere”. Iturbe si allena all’Etihad

“Prima del sorteggio tutti pensavano che la Roma doveva perdere questa partita invece io dico che noi abbiamo tanto da guadagnare, il City più da perdere”. Iturbe: recupero-lampo

di Guendalina Galdi, @Guend4lina_G

“Prima del sorteggio tutti pensavano che la Roma doveva perdere questa partita invece io dico che noi abbiamo tanto da guadagnare, il City più da perdere”. Così, con queste parole, Rudi Garcia ha inquadrato la sfida contro il Manchester City di Pellegrini. Insieme ad Ashley Cole in conferenza stampa, il tecnico francese non ha fatto riferimento alcuno alla probabile formazione che domani sera metterà in campo all’Etihad. La Roma è a Manchester e non per essere spettatore, bensì protagonista. Un Rudi Garcia molto ‘abbottonato’ sull’undici titolare non vuole svelare alcuna mossa agi avversari; Manuel Pellegrini, tecnico del City, ha un unico obiettivo, “vincere”, per conquistare in casa i primi punti nel girone, ma senza dimenticare che però sarà “una partita difficile”. La Roma è un’outsider, è sempre uscita dalla quarta urna, ma non è un avversario da sottovalutare. La classifica del Girone E sorride a Roma e Bayern Monaco, non a CSKA e City. La squadra inglese, in caso di risultato negativo domani, vedrebbe allontanarsi in modo forse irreparabile il passaggio di turno. Cole, che ha alle spalle anni di Premier, comunque mantiene alta l’attenzione: “I giocatori del City sono bravi ovunque e noi dovremo essere concentrati”.

 

Al termine della conferenza stampa Garcia-Cole, la Roma è scesa in campo all’Etihad per effettuare la rifinitura. La presenza di Morgan De Sanctis domani dal primo minuto è fortemente in dubbio. Domani mattina il numero uno giallorosso si sottoporrà ad un provino il cui esito sarà decisivo per confermare o meno la sua presenza in campo. Juan Manuel Iturbe invece si è allenato anche oggi insieme ai compagni. Un recupero-lampo quello dell’argentino che sospinto dalla voglia di tornare in campo il più in fretta possibile, e costantemente coadiuvato dall’intero staff medico della Roma potrebbe essere nuovamente impiegato già domani, nella notte di Manchester.

 

“Il Manchester City dovrà avere un occhio di riguardo per Francesco Totti, con questo consiglio la stampa inglese sintetizza le insidie del match di domani per la squadra di casa. Attenzione a ‘The King of Rome’, anche se è presto per dire se giocherà dall’inizio, a gara in corso, oppure trascorrerà a serata in panchina. Se la formazione di Garcia è una grande incognita, modulo a parte, i titolari di Pellegrini è prevedibile che scenderanno in campo con il 4-4-2 oppure con il 4-2-3-1. La Roma in campionato, ma anche contro il CSKA, ha dimostrato che riesce a sfondare anche le retroguardie più nutrite. Giocare in dieci, talvolta undici, dietro la linea del pallone contro i giallorossi non è servito a scucire alcun punto alla squadra di Garcia. Pellegrini dunque avrà già preso le contromisure del caso e farà affidamento su giocatori veloci e forti fisicamente. Il punto debole del City in questo momento è la difesa: Joe Hart anche domani difenderà i pali dei citizens, la linea a quattro davanti a lui sarà composta da Kolarov, Kompany, Mangala e Zabaleta. A centrocampo la coppia bassa Tourè-Fernando, dietro il trio Silva a sinistra, Milner (o Jesùs Navas) a destra ed Aguero in posizione centrale alle spalle di Edin Dzeko, l’attaccante serbo che incontrerà il compagno di Nazionale Miralem Pjanic. Un altro incrocio Nazionale sarà tra ‘Diavoli Rossi’: Radja Nainggolan infatti non vede l’ora di incontrare City & Company. Vincent.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy