Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Roma, Oliveira esordio e gol: 1-0 al Cagliari. Ma quanta fatica

Getty Images

L’ex porto subito decisivo. Joao Pedro colpisce una traversa nel finale. Apprensione per Pellegrini, che si ferma nel riscaldamento

Valerio Salviani

Sergio Oliveira esordisce con la Roma e fa subito la differenza. Il nuovo centrocampista di Mourinho guida il centrocampo e segna il gol che vale tre punti contro il Cagliari. I giallorossi non giocano una grande partita, ma tornano alla vittoria (1-0). Decide un calcio di rigore realizzato dall’ex Porto, che “ruba” lo scettro di rigorista a Veretout e segna con freddezza spiazzando Cragno. La Roma spreca tanto e rischia nel finale la beffa. Joao Pedro alla prima occasione del match colpisce la traversa che poteva rovinare la serata di Mourinho. Decisivo Rui Patricio, che devia il tiro dell’attaccante dei sardi sul legno. La Roma muove la classifica, ma resta in apprensione per Pellegrini, che prima del match ha alzato bandiera bianca per un fastidio alla gamba. In settimana la sfida con il Lecce per gli ottavi di finale di Coppa Italia.

Subito Sergio: l’ex Porto dal dischetto, 1-0 dopo 45’

La Roma abbraccia l’ultimo acquisto Sergio Oliveira, in campo dal primo minuto, ma perde Lorenzo Pellegrini per un problema fisico avuto nel riscaldamento. Non ha pace José Mourinho, che manda in campo Jordan Veretout al posto del suo capitano. Si rivede anche Zaniolo, assente nell’ultimo match contro la Juventus. Il numero 22 conquista un calcio di rigore dopo cinque minuti dal fischio d’inizio. Dopo un check al Var però Maggioni cambia idea e annulla il penalty. I giallorossi hanno comunque l’occasione per sbloccare al match al 6’ con Felix, che da buona posizione non riesce a impensierire Cragno. Al 13’ Maitland-Niles brucia Carboni a destra e mette in mezzo per Abraham, che colpisce di testa, ma non riesce a dare forza al pallone.

Il match gira al 32’, quando Sergio Oliveira calcia e Dalbert respinge in area di mano. Stavolta il Var aiuta la Roma (e l’arbitro), è rigore. Sul dischetto non c’è Veretout, ma proprio Oliveira. L’ex Porto ci mette 33 minuti a segnare il suo primo gol. Cragno a destra, palla a sinistra: rete. La Roma, che non aveva costruito tantissimo, è in vantaggio. Pochi minuti dopo i giallorossi protestano per un altro tocco di mano sospetto, stavolta di Carboni. Maggioni però stavolta non interviene. L’occasione per il raddoppio ce l’ha Zaniolo, che riceve da Felix dopo un contropiede e ha lo spazio per calciare col destro, ma nel tentativo di rientrare sull’altro piede si fa rimontare e perde l’attimo. Il primo tempo si chiude con la Roma in vantaggio 1-0. Partita non brillantissima degli uomini di Mourinho, solidi però in difesa.

Basta Sergio: la Roma spreca tanto ma torna alla vittoria

Il match non cambia ritmo nella ripresa. Il pallino resta in mano alla Roma, che continua a sbagliare tanto nelle scelte offensive. La prima occasione nella ripresa ce l’ha Felix, ma come gli è successo nel primo tempo è poco convinto quando calcia e non riesce a impensierire Cragno. Il Cagliari è pericoloso con Pavoletti, chiuso bene sul primo da un convincente Kumbulla, che sventa una potenziale occasione da gol. Al 55’ Felix si invola verso la porta da solo, ma si allunga la palla e si fa anticipare sul più bello dall’uscita di Cragno. Passano dieci minuti ed è Veretout che va vicino al raddoppio: Mkhitaryan porta palla e cambia campo per l’inserimento del 17, tiro di prima sul primo palo, para a terra il portiere dei sardi.

Zaniolo al 73’ è protagonista di uno degli strappi che lo avevano reso celebre. L’esterno taglia il campo centralmente con la palla al piede, entra in area e incrocia col destro, ma non riesce a inquadrare la porta. La porta la inquadra invece Shomurodov (entrato al posto di Felix) servito dopo l’ennesimo contropiede, ma la sua conclusione è debole e centrale. Tante, troppe, le occasioni sprecate dalla Roma, che entra negli ultimi dieci minuti con il risultato ancora in bilico. E Joao Pedro fa tremare Mourinho quando all’85’, alla prima vera occasione, colpisce la traversa. Decisivo Rui Patricio, che devia il tiro del numero 10 del Cagliari, salvando i suoi. Shomurodov spreca un’altra occasione prima della fine, ma il risultato non cambia. Nel recupero esordio per il 2004 Keramitsis. Vince la Roma, che ora si proietta alla Coppa Italia.

 

Il tabellino di Roma-Cagliari 1-0

Marcatori: 33’ Oliveira (rig.)

Roma (4-3-3): Rui Patricio; Maitland-Niles (94’ Keramitsis), Mancini, Kumbulla, Vina; Veretout  (94’ Bove), Sergio Oliveira, Mkhitaryan; Zaniolo (86’ Karsdorp), Abraham, Felix (75’ Shomurodov). A disposizione: Fuzato, Boer, Oliveras, Zalewski, Carles Perez, Volpato. All.: Mourinho

Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Zappa, Goldaniga, Altare (88’ Gagliano), Carboni; Marin, Deiola, Dalbert (80’ Lykogiannis); Pereiro (69’ Nandez); Pavoletti, Joao Pedro. A disposizione: Lolic, Radunovic, Iovu, Cavuoti, Desogus, Obert, Ladinetti. All.: Mazzarri

Arbitro: Maggioni; Assistenti: De Meo - Muto; IV Uomo: Volpi; VAR: Pairetto; AVAR: Carboni.

NOTE Ammoniti: 23 Oliveira, 25’ Pavoletti, 27’ Carboni, 31’ Dalbert, 39’ Mancini, 58ì Afena-Gyan, 70’ Altare